Sventano rapina su A14, il CON.S.A.P. chiede la promozione degli agenti della autopattuglia PS 30

Il 26 aprile scorso hanno sventato sull’A14 una rapina da 1,5 milioni di euro al portavalori dell’Istituto di vigilanza Aquila e salvato la vita ai due vigilantes che erano all’interno del mezzo. Per gli agenti della Sottosezione Polizia Stradale di Vasto-Sud, autopattuglia “PS 30”, Mauro Giannetta, segretario generale provinciale della Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia, ha inviato una lettera al Questore di Chieti, chiedendo di valutare l’opportunità “di proporre al Superiore Ministero, la Promozione per Merito Straordinario” dei due poliziotti.

E in effetti, quel colpo sfumato lo si deve proprio al pronto intervento dell’autopattuglia. La telefonata di un automobilista testimone di quel che stava avvenendo sulla corsia nord dell’autostrada A14, tra i caselli di Francavilla e Pescara Ovest, ha fatto scattare l’allarme. Gli agenti della PS 30 sono arrivati sul posto pochi minuti dopo mentre la banda, composta da almeno quattro malviventi incappucciati ed armati con fucili mitragliatori e pistole, dopo aver fatto scendere due vigilantes, stavano tentando di aprire il porta valori. “Sorpresi dal fulmineo giungere degli operatori – scrive nella sua richiesta Giannetta -, uno dei malviventi non si faceva scrupolo di esplodere contro gli agenti alcuni colpi con il fucile mitragliatore. Fortunatamente il tentativo di colpirli andava a vuoto e ai malviventi non restava che darsi a repentina fuga, lasciando sul posto il bottino. Un intervento che ha salvaguardato l’incolumità delle due guardie giurate tenute in ostaggio e delle altre persone rimaste coinvolte nella dinamica degli eventi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *