Strada dei Parchi, la FIT CISL: “Garanzie occupazionali e sicurezza dalla Toto”

L’ultimo incidente nel quale è rimasto vittima alcuni giorni fa un giovane lavoratore di 31 anni ha portato la FIT CISL Interregionale Abruzzo-Molise, guidata dal Segretario generale Alessandro Di Naccio, a denunciare, insieme alla FIT CISL nazionale, la grave situazione in cui versa la Strada dei Parchi.

“L’azienda ha previsto chiusure di diversi caselli autostradali, con conseguente esubero del personale dipendente con evidenti ricadute occupazionali, mentre, come evidenzia la FIT CISL, la Toto Holding, socio di maggioranza di Strada dei Parchi S.p.A., è tenuta a rispettare la convenzione già sottoscritta e gli accordi sull’organico ivi contenuti, che prevedono il mantenimento di almeno 430 posti di lavoro fino al 2030”.

Il Segretario generale Alessandro Di Naccio sottolinea: “Dobbiamo batterci per avere garanzie occupazionali e salariali; in un contesto come quello attuale, non possiamo permettere che altri lavoratori restino a casa. Siamo preoccupati anche per le esternalizzazioni che la Toto Holding sta attuando e che vanno ben oltre gli accordi sottoscritti togliendo di fatto l’attività anche al personale già in forza all’azienda in questione. La FIT CISL inoltre stigmatizza come inaccettabile la catena di incidenti mortali verificatisi negli ultimi anni, l’ultimo dei quali solo qualche giorno fa. Sono irrinunciabili ed improcrastinabili soluzioni organizzative immediate che tutelino la salute e la sicurezza dei lavoratori. È impensabile aspettare di piangere altre vittime sul lavoro. Per i lavoratori ed i cittadini oltre al danno anche la beffa. Tant’è vero che negli ultimi anni c’è stato un forte aumento delle tariffe di pedaggio. I lavoratori della Strada dei Parchi hanno affermato con forza il loro disagio e le loro difficoltà con un’adesione pari al 100% in ben due scioperi nell’ ultimo mese. E la FIT CISL Abruzzo ha continuato la sua azione anche mediante un incontro con il Consigliere Regionale delegato ai Trasporti Camillo D’Alessandro, che ha riconosciuto tutte le problematiche esposte e si è impegnato ad attuare soluzioni in merito, impegno del quale chiediamo riscontro in tempi brevi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *