Piantagione di marjiuana in casa: arrestato

La squadra mobile, nell’ambito di specifici servizi mirati alla prevenzione ed al contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti predisposti dal Questore di Chieti, Vincenzo Feltrinelli, ed in atto già da alcune settimane, ha tratto in arresto in flagranza di reato per coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, P.F., di anni 48, residente a Chieti.

L’arresto è stato effettuato in occasione della esecuzione di un precedente ordine di carcerazione emesso dalla corte d’appello di L’Aquila, nel corso della perquisizione domiciliare effettuata nella serata di ieri, gli agenti hanno rinvenuto kg 0,500 di sostanza stupefacente del tipo marjiuana pronta per essere immessa sul mercato, un bilancino di precisione e 5 (cinque) piante altofusto di cannabis indica.

Nel domicilio dell’arrestato, gli inquirenti hanno rinvenuto un vero e proprio “laboratorio” organizzato per una coltivazione ad hoc, comprensivo di 2 serre “domestiche” idoneee alla crescita ed alla conservazione delle piante, non privo delle necessarie accortezze e curato nei minimi particolari. considerate le notevoli e particolari proprietà organolettiche della “piantagione”, la droga sequestrata avrebbe consentito di produrre non meno di due chilogrammi di cannabis in 90 giorni.

L’uomo è stato associato al carcere di Madonna del Freddo” di  chieti a disposizione della locale  autorità giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *