Artrite reumatoide, Open Day a L’Aquila

Sabato 9 luglio, all’ospedale civile di L’Aquila San Salvatore, si aprono le porte per un Open Day dedicato all’artrite reumatoide, una malattia che colpisce circa diecimila abruzzesi. Eppure sono in pochi quelli che sanno di essere malati. E quando se ne accorgono, spesso, è già tardi. Ma l’artrite reumatoide non è una malattia difficile da diagnosticare: basta una visita specialistica con un reumatologo.

“L’invito a venire – dice Roberto Giacomelli, Ordinario di Reumatologia all’Università degli Studi de L’Aquila e Direttore dell’Unità Operativa di Reumatologia – è per tutti coloro che sospettano di avere la malattia, per chi ha qualche campanello d’allarme come tumefazione delle piccole articolazioni, soprattutto delle mani e dei piedi, stanchezza e febbricola da più di 6 settimane. E anche a tutti quelli che una diagnosi l’hanno già avuta ma si sono negli anni trascurati e sottovalutano il problema. Sono soprattutto le donne, giovani, ad essere vittime di questa malattia reumatica, cronica e degenerativa, che all’inizio si manifesta con qualche dolore alle articolazioni delle mani e dei piedi. Piccoli campanelli d’allarme spesso sottovalutati sia dai pazienti che dai medici di medicina generale. E’ fondamentale che la diagnosi di artrite reumatoide – spiega Giacomelli – avvenga più precocemente possibile, già ai primi campanelli d’allarme. Perchè così è possibile impostare una terapia in grado di modificare la storia della malattia e permettere persino la remissione, la scomparsa dei sintomi, cosa che avviene nel 65 per cento dei casi se si è iniziata la cura precocemente. Ma se è importante la diagnosi precoce è altrettanto importante durante la terapia essere correttamente seguiti da uno specialista. Non è raro che un paziente, nel corso degli anni tenda a sottovalutare il problema, a non fare più visite di controllo, senza rendersi conto che può andare incontro anche a disabilità. L’artrite reumatoide è ‘solo’ un dolore alle articolazioni, con il tempo può degenerare e diventare anche sistemica aggredendo occhi, cuore, polmoni e reni con complicanze molto gravi”. L’appuntamento con l’Open Day dell’Artrite Reumatoide e le visite specialistiche gratuite (su prenotazione) è dunque per sabato 9 luglio dalle 10 alle 16 (orario continuato) all’Ospedale civile di L’Aquila ‘San Salvatore’ (via Vetoio,1 – Localita’ Coppito), Edificio 2 – stanza 19, piano terra. Per prenotarsi e per ulteriori informazioni, si può chiamare il numero verde 800.625.043 a disposizione fino a venerdì dalle 9.00 alle 17.00. Per saperne di più si può andare anche sul sito: www.openday2016.com. ‘Open Day’ è una iniziativa realizzata da Caregiving Italia con il contributo incondizionato di Pfizer.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *