Accoltella il nipote dopo una lite: arrestato

E’ in prognosi riservata nel reparto di Chirurgia dell’ospedale di Avezzano, N.S. di 28 anni, accoltellato la notte scorsa dallo zio, Antonio Scipioni, di 54, al culmine di una lite avvenuta in una frazione di Tagliacozzo. L’uomo ha ferito il giovane ad fianco, con la lama che è penetrata in pieno fegato. N.S. è già stato sottoposto ad primo intervento da parte del medici del nosocomio marsicano. Scipioni, invece, è stato associato nel carcere di San Nicola, ad Avezzano.

Da quanto si è appreso, Scipioni avrebbe affrontato il nipote che, a suo dire,  intratterrebbe una relazione con la figlia. Dalle parole alle vie di fatto. Scipioni, tra l’altro, era già salito agli onori delle cronache qualche settimana fa, quando accoltellò un minorenne dopo una litigio ed era finito ai domiciliari. L’uomo è stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Tagliacozzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *