Lanciano: violenze e minacce alla compagna. Arrestato

Maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e atti persecutori nei confronti della giovane convivente, di 21 anni . Questa l’accusa per la quale la Procura della Repubblica di Lanciano ha emesso una ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un 35enne di Lanciano.

banner-660x150Le indagini, portate avanti dalla Procura dopo la denuncia della donna e condotte dalla sezione di polizia giudiziaria dei Carabinieri presso il Tribunale frentano, hanno fatto emergere che nel periodo di convivenza, dalla primavera del 2014 all’aprile scorso, l’indagato ha maltrattato la compagna, sottoponendole a continue vessazioni fisiche e psicologiche, ossessionato dalla morbosa gelosia. L’uomo pretendeva la donna restasse chiusa in casa, impedendole di avere contatti anche telefonici con amici e familiari. La giovane, stanca dei soprusi, ha interrotto la relazione nel dicembre del 2015 e poi definitivamente nell’aprile scorso. Ma l’uomo non si è arreso: ha continuato a molestarla, a minacciare e a perseguitare lei e i suoi familiari. La seguiva nei suoi spostamenti, la cercava nei locali che la giovane frequentava e sul posto di lavoro. In una circostanza, sorpresa la ex a ballare con un conoscente, l’uomo, in preda alla gelosia, ha aggredito l’occasionale ballerino all’interno di un locale.

Il Giudice per le indagini preliminari del Tribunale frentano, Massimo Canosa, sulla base degli elementi raccolti dagli inquirenti, ha accolto la richiesta di arresto avanzata dal sostituto procuratore Rosaria Vecchi per ‘la estrema gravità dei fatti’ e per salvaguardare l’incolumità della giovane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *