Protezione Civile Abruzzo: le attività nelle zone del sisma e in regione

Il Sottosegretario alla Presidenza della Regione con delega alla Protezione Civile, Mario Mazzocca, ha incontrato i sindaci dei tre Comuni dell’Aquilano interessati dallo sciame sismico iniziato il 24 agosto: Massimiliano Giorgi (Montereale), Maurisio Pelosi (Capitignano) e Luigi Cannavicci (Campotosto). Nel corso della riunione, alla quale ha partecipato  anche il Presidente della Commissione Regionale Ambiente e Territorio, Pierpaolo Pietrucci, sono state prese in considerazione una serie di criticità a partire dalle sedi comunali di Campotosto e Montereale, che sono risultate inagibili, mentre l’agibilità di quella di Capitignano sarà verificata nella giornata di oggi.

“Le operazioni di verifica di questi edifici pubblici e l’eventuale individuazione di location alternative – sottolinea  Mazzocca  – sono  della massima urgenza. Inoltre,  la Regione Abruzzo ha il dovere di istituire, in uno di questi Comuni, il Centro Operativo (COM) per il coordinamento delle operazioni”.

Mario Mazzocca ha inoltre richiamato i sindaci sulla necessità di accostare alle verifiche che i tecnici faranno nei prossimi giorni sull’agibilità dei fabbricati, un ulteriore approfondimento sulla vulnerabilità, ossia la valutazione della possibilità di subire danni al verificarsi di un evento sismico.

Sono state inoltre individuate criticità legate alla infrastrutturazione viaria, al fine di prevenire ulteriori disagi che, con il ripetersi delle scosse, si potrebbero creare per gli spostamenti di persone e mezzi. In proposito, è stato presa in considerazione la possibilità di accelerare la realizzazione del bypass lungo la statale 271 per Leonessa (RI) e di appaltare i lavori che riguardano la statale 80 delle Capannelle, per la quale la Regione ha previsto uno stanziamento di 560.000 euro. Nei prossimi giorni il Sottosegretario  incontrerà i sindaci dei Comuni del teramano danneggiati dal sisma: Valle Castellana, Rocca Santa Maria e Montorio al Vomano.

Intanto, prosegue l’attività dei volontari dalla Sala Operativa Regionale di Protezione Civile in riferimento all’emergenza Sisma Centro Italia. Negli ultimi giorni si è proceduto alla spedizione di attrezzature e materiali presso i comuni abruzzesi rientranti nel cratere, su specifiche richieste dei Sindaci di Valle Castellana, Montereale, Campotosto (tende, gazebo, brande, coperte, stufe, lampade, torce); inoltre, alla preparazione per la consegna di ulteriori 34 brande in favore del Comune di Montereale; alla richiesta alla DI.CO.MAC., funzione materiale e mezzi, di poter utilizzare 600 effetti letterecci completi, già presenti presso il Polo Logistico di Avezzano, di proprietà del Dipartimento di Protezione Civile, al fine di allestire aree di ricovero nei Comuni abruzzesi interessati dagli effetti del sisma; a predisposizione procedure di consegna di un container ubicato presso il Polo Logistico di Avezzano in favore di Campotosto per destinarvi gli uffici del Comune; alla attività preparatoria per l’invio di ulteriore materiale di protezione civile destinato al Comune di Valle Castellana ed invio di personale di Sala Operativa e Centro Funzionale d’Abruzzo (n.2 unità) presso la DI.CO.MAC istituita a Rieti – funzione rappresentanza delle Regioni.

Nel Campo di Accoglienza di Fonte del Campo, sono stati accolti 28 ospiti e servite 110 colazioni. Nel Campo principale di Grisciano sono stati accolti 97 ospiti; sono state servite 100 colazioni e 320 pranzi grazie alla collaborazione degli 80 volontari presenti. Si è inoltre reso necessario, a causa di un incombente pericolo di frana, delocalizzare 9 tende adibite al ricovero dei volontari in un’area adiacente il Campo di Grisciano.

In Abruzzo, nel Comune di Rocca S. Maria è stata completata la fornitura di 7 tende, mentre nel Comune di Campotosto sono state consegnate altre 4 tende che si vanno ad aggiungere alle 11 consegnate ieri; le stesse sono state fornite di 81 posti letto completi (reti, materasso, coperte) e di 15 stufette per riscaldamento, soddisfacendo appieno le richieste del Sindaco. Per l’allestimento del Campo Accoglienza di Montereale è stata richiesta (e prontamente ottenuta) l’attivazione della Colonna Mobile dell’Associazione Nazionale Alpini a supporto della Colonna Mobile Regionale dell’A.N.A, sezione Abruzzi.
Risultano, pertanto, essere state effettuate le seguenti attività: una tensostruttura degli alpini completa di 40 effetti letterecci, operativa nel Comune di Montereale; una seconda tensostruttura reperita dalla Sala Operativa messa a disposizione dall’Associazione Salvati per Servire allestita ed operativa nella frazione di Cesaprobba (Montereale); consegna di 130 effetti letterecci al Comune di Montereale e 50 nel Comune di Valle Castellana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *