Stalking: perseguita e chiede soldi alla ex, arrestato

I Carabinieri della Stazione di Francavilla al Mare hanno tratto in arresto, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare presso il proprio domicilio emessa dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Chieti, S.B. 53enne di Pescara, ritenuto responsabile dei reati di” stalking” ed estorsione nei confronti di una donna di 39 anni con cui aveva avuto una relazione terminata, orma, già da anni. Secondo un copione purtroppo ricorrente in questi casi, l’uomo, con precedenti per reati contro la persona ed il patrimonio, non rassegnandosi alla fine del rapporto, negli ultimi mesi aveva assunto nei confronti della ex, con cui era rimasto comunque in amicizia,  una serie di comportamenti persecutori, consistenti in appostamenti sotto casa, telefonate, messaggi anche minatori e finanche un’aggressione fisica, tali da cagionare un sensibile cambiamento delle abitudini di vita della malcapitata, provocandole un continuo stato d’ansia e malessere. In un’occasione, infine, l’arrestato è giunto persino, sotto minaccia, ad estorcere denaro alla povera donna che, giunta al limite della sopportazione, ha deciso di denunciare tutto ai Carabinieri della Stazione di Francavilla al Mare. I militari, dopo aver condotto rapide e mirate indagini, sono riusciti a ricostruire la vicenda delittuosa, delineando un quadro indiziario di reità nei confronti dello “stalker”, tale da trovare la concordanza dell’Autorità Giudiziaria teatina che ha prontamente emesso una misura cautelare personale nei confronti del soggetto, rilevandone la pericolosità della condotta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *