Maltrattamenti in famiglia: arrestato 50enne di Lanciano

D.M.A, 50 anni, di Lanciano, è stato raggiunto oggi da una ordinanza di misura cautelare in carcere per maltrattamenti nei confronti di familiari e conviventi, lesioni personali nei confronti della moglie e dei figli, anche minori. Ad emettere il provvedimento, il giudice per indagini preliminari Marina Valente, che ha accolto le prospettazioni del procuratore capo facente funzioni Rosaria Vecchi, che ha sostenuto  la sua richiesta verso l’indagato per la gravità dei fatti, consumatosi in un ampio periodo di tempo, e commessi ai danni di minori, per la negatività del personaggio dedito all’abuso di alcoolici e il concreto pericolo di reiterazione delle condotte delittuose.

Le indagini, avviate dalla Procura frentana, hanno preso le mosse dalla denuncia della moglie dell’uomo, e portate avanti dal nucleo operativo radiomobile dei carabinieri di Lanciano, hanno permesso agli uomini dell’Arma di portare alla luce una situazione familiare molto difficile, fatta di continue vessazioni fichi e psicologiche nei confronti della donna e dei figli, due dei quali minori. Episodi che in più occasioni hanno causato lesioni personali alle vittime fino a quando, lo scorso 16 settembre, la moglie dell’indagato è andata presso la caserma della Compagnia di Lanciano per denunciare l’aggressione fisica ad opera del coniuge. Terrorizzata, ha deciso di raccontare le angherie e le violenze subite negli anni da lei e dai figli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *