Chieti Scalo, ucciso 40enne con una coltellata alla gola

Un 40enne di Chieti, Fausto Di Marco, è stato accoltellato e ucciso la notte appena trascorsa davanti a un locale nella zona dello Scalo. L’arma da taglio gli è stata inferta all’altezza della gola. L’omicidio è avvenuto intero alle 4:30, in Via Pescara.

Sul posto gli uomini della Squadra Mobile di Chieti e il sostituto procuratore di Chieti Giancarlo Ciani.

Le indagini sono immediatamente scattate: gli inquirenti hanno da subito iniziato a sentire chi in quel momento si trovava nella zona. Non si sa se al momento del mortale ferimento Di Marco fosse solo o in compagnia. A poca distanza dal luogo dell’omicidio c’è un circolo privato, frequentato anche di notte. Anche chi si trovava nel locale a quell’ora è sentito dalla polizia. Le indagini si svolgono nel più assoluto riserbo. Si esaminano i filmati di alcune telecamere di sicurezza posizionate nella zona. Si spera di tirar fuori dalle immagini elementi utili a capire con chi fosse Di Marco e se il suo ferimento sia avvenuto al termine di una lite oppure in seguito a una aggressione.

Le ultime notizie trapelate riferiscono che dopo una serie di interregatori e di verifiche, i sospetti sono ricaduti su un Emanuele Cipressi, 24 anni di Chieti, che è in stato di fermo con l’accusa di omicidio volontario. Di lui non si hanno altri particolari se non che Di Marco sarebbe stato colpito dopo l’uscita dal circolo privato che si trova a pochi metri di distanza dal luogo in cui il 40enne è stato colpito al collo. La causa, pare un apprezzamento ad una ragazza, che ha scatenato una lite.. Anche sull’arma usata si fa strada l’ipotesi che Di Marco è stato ferito mortalmente da una bottiglia rotta sul momento, diventata una lama affilatissima che non hanno lasciato scampo alla vittima, che non aveva precedenti penali. Sarò comunque l’autopsia, fissata per domani e affidata all’anatomopatologo Pietro Falco, a togliere i dubbi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *