Conoscere la Majella, un ciclo d’incontri del CAI di Lanciano

La sezione CAI di Lanciano ha organizzato un ciclo di incontri per conoscere meglio la Montagna madre: la Majella. Gli incontri si tengono tutti i venerdì di novembre, alle ore 21, presso la Sala Mazzini a Lanciano.

L’iniziativa è stata denominata “La Majella da vicino” per due motivi fondamentali: il primo è perché l’attenzione è focalizzata su specifici ed interessanti aspetti della nostra montagna, il secondo è che a parlare saranno i soci della sezione stessa che hanno particolari competenze e passioni, quindi persone a noi “vicine”.

Il primo incontro c’è stato lo scorso venerdì, il prof. Gianfranco Cavasinni, geologo, ha illustrato in modo chiaro la storia geologica della Majella. Granze soddisfazione tra gli oltre 100 partecipanti che hanno rivolto a Cavasinni numerose domande.

Per domani, venerdì 11 novembre, è previsto l’intervento dell’etno-botanico prof. Aurelio Manzi. Manzi ci racconterà la storia delle coltivazioni tipiche della Majella e delle problematiche legate ad un’alimentazione particolarmente povera, ma anche della domesticazione e della diffusione di piante coltivate.

Venerdì 17, con il socio Mario Di Campli e con il paleontologo Andrea Di Cencio dell’Università di Siena, vedremo “dentro le pietre”, il meraviglioso mondo dei miro-fossili.

La manifestazione si concluderà venerdì 24 con l’alpinista CAI Cristiano Iurisci che ci racconterà dei cambiamenti del clima della Majella e di come questo ha influito sui nevai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *