I resti umani trovati a monte Ascensione sono dell’imprenditore Monti

Sono dell’imprenditore edile Demetrio Di Silvestre, 56 anni, di Tortoreto, le ossa umane bruciate e rinvenute due giorni fa nei pressi del monte Ascensione ad Ascoli Piceno. A scoprirle il cane di un uomo che si trovava nella zona per un passeggiata. poi la telefonata ai carabinieri di Ascoli Piceno. L’auto dell’imprenditore, che aveva fatto perdere le sue tracce martedì scorso, scomparsa denunciata dalla famiglia, era stata trovata l’indomani in un parcheggio tra Civitanova Marche e Porto Sant’Elpidio. Un scomparsa misteriosa, che ora s’infittisce. Il sostituto procuratore di Ascoli, Umberto Monti, ha infatti aperto un fascicolo per omicidio volontario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *