Impianti sciistici nell’aquilano: nessun avviso di garanzia a Di Matteo e Berardinetti

Arriva la smentita sulla notizia di un coinvolgimento dell’assessore regionale ai Lavori Pubblici e con delega all’Emigrazione, Donato Di Matteo, nell’inchiesta avviata dalla Procura della Repubblica di Avezzano, sugli appalti per il rifacimento degli impianti sciistici di Pescasseroli, Cappadocia e Ovindoli. A chiarire la posizione dell’assessore è l’avvocato Sergio Della Rocca, legale di fiducia di Di Matteo, che in una nota diffusa in serata precisa che il suo assistito “non ha ricevuto alcun avviso di garanzia contenente la descrizione dei fatti contestati. Peraltro la richiesta di proroga delle indagini costituisce un atto formale del procedimento e non presuppone l’esercizio dell’azione penale. Di Matteo dichiara la propria estraneità ai fatti riportati dalla stampa e confida in un pronto chiarimento sulla sua posizione da parte della Magistratura”.

Anche il Consigliere regionale Lorenzo Berardinetti, attraverso l’avvocato Roberto Verdecchia, fa la stessa precisazione e nel documento emesso in serata ribadisce la “totale estraneità del consigliere ai fatti e confida in un celere chiarimento della sua posizione da parte della Magistratura inquirente a cui si rivolgerà per essere sentito”.

Ombre sull’assessore e Berardinetti s’erano addensate proprio in seguito all’atto della proroga delle indagini chiesta e ottenuta dal pm titolare dell’inchiesta, Maurizio Maria Cerrato. Un’indagine alquanto complessa, portata avanti dalla squadra mobile de L’Aquila, e che vedrebbe coinvolte, per corruzione e turbativa d’asta, sindaci e ex primi cittadini di Ovindoli, Pescasseroli, di Cappadocia e Cerchio nonché alcuni imprenditori. I lavori finiti sotto la lente d’ingrandimento della magistratura ammontano a circa 22 milioni di euro. Giorni addietro erano stati acquisiti nuovi documenti e ciò spiegherebbe la richiesta di proroga. Di Matteo, dal canto suo, si sarebbe dichiarato completamente estraneo a tutta la vicenda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *