Palazzo Sgaroni a Città Sant’Angelo, adeguamento sismico e nuova sede di RPA

Questa mattina si è proceduto all’affidamento dei lavori per l’adeguamento sismico e il miglioramento strumentale dello storico palazzo Sgaroni a Città Sant’Angelo. Alla cerimonia di consegna sono intervenuti il presidente della Regione Abruzzo Luciano D’Alfonso, l’assessore alle politiche sociali Regione Abruzzo Marinella Sclocco, il sindaco di Città Sant’Angelo Gabriele Florindi e il presidente dell’ASP di Pescara Dario Recubini.

L’adeguamento sismico e il miglioramento dell’edificio riguardano l’intero Palazzo Sgaroni che dopo 18 mesi di lavori potrà ospitare 25 persone in RPA (Residenza protetta per anziani) in ambienti totalmente rinnovati, camere con bagno, spazi comuni e mensa con elevati standard qualitativi.

L’intervento, finanziato dalla Regione Abruzzo con il programma attuativo PAR-FAS 2007/20013, ammonta a € 1.600.000 e sarà realizzato dalla società Panichi srl di Ascoli Piceno aggiudicataria del bando di gara dopo l’iter amministrativo espletato dall’ASP – Azienda Servizi alla Persona di Pescara, cui è stato assegnato il finanziamento regionale.

Costruito nella seconda metà dell’Ottocento, il Palazzo diventa sede dell’ospedale S. Giovanni Battista. Successivamente nel 1924 assurge a IPAB Edoardo e Clarice Sgaroni con Regio Decreto 15.06.1924, ai sensi della Legge 17.07.1890 n. 6972, diventando Casa di Riposo.

Gestita per oltre mezzo secolo dalle suore del Divino Amore, nel 2014 è passata sotto la gestione dell’ASP che ha attivato tutte le procedure per accedere al finanziamento necessario per adeguare la struttura e permettere l’utilizzo di tutti gli spazi che da decenni si trovavano in stato di abbandono.

Inoltre sulla struttura, che si sviluppa su 4 livelli, l’ASP ha progettato, e sottoposto alla approvazione della Sovrintendenza, un ascensore utilizzabile anche dai cittadini che potranno accedere direttamente dalla fermata dell’autobus alla collegiata di San Michele, nel cuore della città.

L’Asp di Pescara (Azienda Pubblica di Servizi alla Persona) oltre a palazzo Sgaroni gestisce: la Casa di Riposo De Sanctis Del Bono di Penne, la Olivieri di Caramanico, la Acerbo –De Pasquale di Loreto Aprutino, la scuola per l’infanzia Divina Provvidenza di San Valentino in Abruzzo Citeriore, la Santuccione di Cepagatti  e il centro per disabili Casa del Sole di Città Sant’Angelo

L’accoglienza ai richiedenti protezione internazionale avviene in sinergia con la prefettura di Pescara. In pratica si prende cura, ospitandoli 24 ore su 24, di oltre cento anziani. Educa 90 bambini di età compresa tra 2 e 6 anni (scuole d’infanzia paritarie).

Si prende cura di 20 ragazzi disabili e autistici con il progetto Dopo di Noi, e infine accoglie 150 richiedenti protezione internazionale in sinergia con la Prefettura di Pescara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *