Lanciano, presentato progetto di consolidamento dell’antica Porta San Biagio

Partiranno nella prossima primavera i lavori di consolidamento e risanamento idrogeologico delle mura limitrofe di Porta San Biagio, nel quartiere storico di Lancianovecchia. Un intervento necessario e urgente per evitare che l’integrità dell’unica delle nove porte antiche della città, costruita nell’XI secolo, venga minacciata a causa del movimento franoso in atto, che ha già provocato il cedimento di una parte delle mura che fanno da cornice alla porta. La presentazione del progetto esecutivo approvato di recente in Giunta si è tenuta questa mattina nel corso di una conferenza stampa a Palazzo di Città. L’intervento è finanziato interamente da fondi della Regione Abruzzo per 400.000 euro. Il progetto è stato redatto, su incarico dell’Amministrazione Comunale, dalla società d’ingegneria Euros Srl di Guardiagrele, a firma dell’architetto Giampiero Garzarella.

L’intervento avverrà in diverse fasi: preliminarmente, con la rimozione del terriccio e delle erbe infestanti dalle mura e la scomposizione dei mattoni, che verranno puliti e catalogati per la successiva ricomposizione finale; a seguire, saranno realizzate delle trincee drenanti orizzontali alla base del muro – per risolvere il problema delle infiltrazioni – e interrati 22 pali di cemento armato nella sede dove attualmente si trova la gradinata di ciottoli, che verrà demolita.

Sulla fila di pali verrà realizzata, sempre in cemento armato, una trave con piastra di fondazione che sarà la base del sistema di contrafforti (pilastri in cemento armato) che arriveranno fino alla sommità del muro, 12 metri di altezza circa. A seguire verranno realizzate delle lastre di cemento armato a contenere il fronte del terreno in arenaria. Saranno inoltre realizzate delle opere di smaltimento delle acque, sia a monte che alla base del muro in questione, per drenare le acque e portarle all’esterno del muro.

A completamento dell’opera, il muro verrà rivestito con i mattoni originari secondo l’inclinazione e la conformazione originaria e sarà costruita una rampa in calcestruzzo al posto dell’attuale gradinata di ciottoli.

Il progetto approvato ha ottenuto tutte le autorizzazioni necessarie, compreso il nulla osta della Soprintendenza Belle arti e Paesaggi d’Abruzzo, ed è quindi immediatamente cantierabile.

Si procederà ad indizione della gara tramite procedura di affidamento negoziata entro il mese di gennaio 2017, così da prevedere l’aggiudicazione definitiva e contestuale inizio dei lavori per aprile 2017. Come da capitolato, la durata dei lavori è di 150 giorni.

“I lavori verranno appaltati in breve tempo, contiamo di procedere all’affidamento entro la prossima primavera. Si tratta di un’opera importante che metterà in sicurezza le mura antiche di Porta San Biagio, lavori attesi da anni e che arrivano dopo il rifacimento di via dei Frentani, un’altra opera che dimostra come la nostra attenzione sul centro storico sia massima”, dichiarano il Sindaco Mario Pupillo e l’Assessore ai Lavori Pubblici, Pino Valente.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *