Attentato di Berlino: è una giovane di Sulmona l’italiana dispersa

La notizia è stata lanciata dalla cugina su Twiter, un appello per conoscere la sorte di Fabrizia Di Lorenzo, di Sulmona, l’italiana dispersa da ieri sera dopo l’attentato al mercatino di Natale a Berlino. Fabrizia lavora da circa due anni per una ditta di trasporti nella capitale federale tedesca e questa mattina, non vedendola arrivare, i titolari hanno iniziato a cercarla sul suo telefonino, rimasto sull’asfalto, tra le bancarelle. Il cellulare è stato travato dalla polizia tedesca e a quel punto la madre ed il fratello della giovane, da quanto si sa, sono stati contattati nella notte dalla Farnesina ed hanno subito preso un volo per Berlino per la comparazione del Dna. La procura di Roma ha aperto un fascicolo per attentato con finalità di terrorismo. Gli accertamenti sono affidati al pm Francesco Scavo, al vaglio del quale c’è già una prima informativa dei carabinieri del Ros. Gli inquirenti stanno cercando di verificare se la donna sia deceduta o rimasta ferita.  Laureata a Roma alla Cattolica in Mediazione linguistico-culturale, dopo la triennale aveva conseguito la laurea magistrale in Relazioni internazionali e diplomatiche a Bologna e poi l’avventura lavorativa in Germania prima per svolgere studi legati al progetto Erasmus e poi come impiegata per la Bosch.

banner-660x150Il ministro degli Esteri Alfano ha dichiarato, confermando la notizia circa l’ipotesi di una vittima italiana a Berlino, che é meglio attendere ulteriori informazioni più dettagliate da parte della Magistratura tedesca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *