Furti, arresti a Pescara e a Lanciano

Questa mattina, gli uomini della Squadra Mobile di Pescara hanno fermato per furto pluriaggravato un marocchino di 19 anni, Mohamed Azzi Assaghir, pregiudicato, senza fissa dimora. Il giovane è sospettato d’essere l’autore di una serie di furti avvenuti negli ultimi giorni a Pescara. In particolare il 12 dicembre, all’interno dello stabilimento balneare “Nettuno Beach” e mentre forzava la serratura di una porta con l’utilizzo di un coltello, scoperto dal titolare, lo minacciava con l’arma per tentare di assicurarsi la fuga. Il 17 e il 21, invece, si introduceva nello stabilimento balneare “Quattro  Vele”, rubando soldi contanti, un computer, generi alimentari e bevande. Il 12 novembre è stato identificato e segnalato all’autorità giudiziaria per il furto aggravato presso il supermercato “Simply” di Pescara, di Viale Pindaro, dove aveva rubato merce di vario genere. Il 16, è stato identificato e segnalato all’autorità giudiziaria per il furto aggravato di una bicicletta avvenuto in questo Viale Marconi. Il 15 dicembre scorso, è stato arrestato per il furto aggravato perpetrato presso lo stabilimento balneare denominato “Lido Beach”. Su disposizione del PM di turno, Barbara Del Bono, è stato ristretto in carcere.

banner-660x150Deve scontare una pena a anni 3 e mesi 7 di reclusione per i reati di furto in concorso e ricettazione, consumati, tra il 2009 ed il 2010, a Lanciano. Questa mattina, i carabinieri   della Compagnia di Lanciano, hanno eseguito l’ordine di esecuzione di pena emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Lanciano, e hanno tratto in arresto D.B.G., 49enne di Napoli, ma da tempo residente nel capoluogo frentano. L’uomo è stato tradotto presso la locale casa circondariale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *