La TUA premia due autisti speciali

Due autisti della TUA premiati. Una scelta non casuale ma dovuta a chi come Giuseppe Dell’Omo e Pantaleone Grannonico, oltre a guidare gli autobus di linea dell’azienda di trasporto abruzzese si sono guadagnati il riconoscimento della società per la quale lavorano per essere stati protagonisti di atti che vanno oltre i loro compiti. E’ il caso Dell’Omo, classe 1974, conducente di bus dal 2005. Il 24 agosto scorso, in servizio sulla tratta L’Aquila-Amatrice, dopo la prima scossa di terremoto nel centro reatino, è sceso in strada aprendo l’autobus della TUA per dare ospitalità ed immediata assistenza ad alcuni anziani.

“Stavo dormendo nella mia casa quando sono stato svegliato dal boato. In preda al panico ho cercato subito di capire quello che era accaduto. Mi sono vestito e sono andato verso la porta di casa che era però bloccata. Sono riuscito in qualche modo a vestirmi e ad aprire la porta per dirigermi verso il centro di Amatrice e comprendere che cosa fosse accaduto. Poi sono salito sul pullman – ha detto l’autista della Tua – l’ho aperto e ho fatto salire delle persone che erano in strada, alcune quasi svestite. Ho acceso il riscaldamento perché faceva freddo e siamo rimasti nell’autobus fino a quando non sono arrivati i primi soccorsi. Le strade erano quasi tutte impraticabili”.

Non da meno la storia di Grannonico. L’autista pescarase, due settimane fa, ha sventato un furto in Azienda. La sera del 13 dicembre, al rientro in serata dal servizio, Grannonico ha notato una persona che si aggirava attorno ai bus nel piazzale del deposito di Pescara in via Aterno. Percependo l’irritualità della presenza di uomo tra i pullman, il conducente di bus ha immediatamente avvisato le forze dell’ordine che, poco dopo, hanno bloccato il sospetto nei pressi del ponte Villa Fabio, a pochi metri dal deposito bus di TUA. L’uomo aveva con sé una busta con una grande quantità di monete; si era, infatti, introdotto furtivamente nel deposito e aveva scassinato poco prima le emettitrici di quattro bus in sosta impossessandosi fraudolentemente di un bottino di 194 euro, interamente recuperato e restituito dalle forze dell’ordine a TUA Spa.

Oggi la cerimonia di conferimento degli encomi a due dipendenti che si sono particolarmente distinti nel corso del 2016 nello svolgimento delle mansioni lavorative. Gli encomi sono stati conferiti dal presidente Luciano D’Amico presso la sede di Pescara di TUA Spa, alla presenza del consigliere delegato alla ferrovia Giovanni Di Vito e il Direttore Generale Giuseppe Cassino.

“La speciale dedizione nei confronti di TUA dei nostri due dipendenti è particolarmente importante – ha detto Luciano D’Amico – voglio sottolineare il senso di responsabilità e di partecipazione di tutti i nostri addetti che, quotidianamente, si adoperano a vantaggio della Comunità regionale. Siamo particolarmente soddisfatti – ha concluso D’Amico  – della consonanza della storia della nostra azienda con le storie di coloro che professionalmente tutti i giorni ci danno il proprio contributo nella gestione di quest’impresa estremamente complessa. Una storia fatta di persone, professionalità, ma soprattutto di grande senso di responsabilità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *