Avvocati Sulmona, Tedeschi fa il punto delle iniziative decise in assemblea

Il Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Sulmona, Gabriele Tedeschi, è intervenuto oggi per sgombrare il campo circolate dopo l’assemblea tenutasi ieri.

“Diversamente da quanto sembra trasparire dal contenuto di alcuni articoli di stampa -scrive Tedeschi –  l’assemblea ha prioritariamente ribadito la necessità di intraprendere, d’intesa con i Sindaci e i rappresentanti parlamentari e regionali del territorio, tutte le iniziative più opportune e necessarie ai fini della salvaguardia del Tribunale di Sulmona, ivi compresa quella di partecipare ai lavori dell’istituenda commissione regionale che, per volontà della Regione Abruzzo, dovrà occuparsi, dopo aver ottenuto la proroga del termine effettivo di soppressione di settembre 2018, della costruzione di un  modello di geografia giudiziaria regionale compatibile con il diritto insopprimibile di tutti i cittadini abruzzesi di accedere, con pari rango, ad una giustizia giusta e di prossimità. L’assemblea degli Avvocati di Sulmona, quindi, ha ribadito, il principio secondo cui il Tribunale di Sulmona deve e dovrà essere salvato proprio perché è un presidio di giustizia e di legalità essenziale per le popolazioni del più ampio e disagiato territorio comprensoriale della Valle Peligna, dell’Alto Sangro, dell’Area del Parco Nazionale D’Abruzzo, della Valle del Sagittario e della Valle Subequana. Poi, l’Assemblea degli Avvocati, allo scopo di percorrere ogni strada possibile per la salvaguardia del Tribunale, ha dato il mandato al Presidente del Consiglio dell’Ordine affinché si confronti, come  è giusto, con il Presidente dell’Ordine  Forense di Avezzano, per concorrere alla ricerca di soluzioni tecniche che scongiurino la chiusura anche di un solo Ufficio Giudiziario. In conclusione, non si può e non si deve parlare di una resa nella battaglia per il mantenimento del nostro Tribunale che proseguirà, al contrario, con sempre maggiore impegno e vigore”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *