Abruzzo semi paralizzato per il maltempo

Un’altra giornata difficile in Abruzzo. Molto difficile. La neve ha smesso di scendere in alcune zone, ma il manto raggiunto ieri è di ostacolo a molte attività e nei collegamenti.  Senza contare poi che oltre alla neve sono venuti giù pali della luce, cavi elettrici, rami e alberi.

Le fabbriche della Val di Sangro sono chiuse mentre molti centri sono ancora senza energia elettrica. Peggiora la situazione nel vastese: tecnici della Sasi  sono al lavoro per riparare una rottura sull’adduttrice Est Casoli-Vasto nel territorio del Comune di Altino in loc. Sant’Angelo nelle prossime ore si avranno restrizioni nell’erogazione idrica nei  comuni di Casoli (Loc. Colle Marco e Vicenne), Altino, Atessa (Monte Marcone, c.da Colle Lippa, Colle Comune, Zona Ind.le, Saletti, Piazzano), Archi (c.da Sant’Amico, Piane d’Archi), Torino Di Sangro, Casalbordino, Villalfonsina, Pollutri, Monteodorisio, Furci, Gissi, San Buono, Cupello, Vasto, San Salvo.

Per quanto riguarda i collegamenti, la situazione questa mattina dei servizi TUA è la seguente: Viabilità particolarmente critiche nel frentano e a Chieti. A Lanciano servizi bloccati. Ridotti i collegamenti da Torricella Peligna, Pizzoferrato, Roccascalegna e Casoli. Ridotti i servizi comunali di Gissi. Sospesi i servizi per il primo turno Sevel. A Chieti servizi fermi. La linea Chieti-Pescara parte dall’ospedale civile e non transita per Chieti Scalo. Corsa Ortona-Pescara ridotta.

A L’Aquila Servizi sospesi da Castel del Monte e Campotosto per L’Aquila. Ritardi negli arrivi a L’Aquila. A Teramo tutti i servizi sono fermi ad eccezione della Montorio-Teramo che effettua servizi ridotti. A Giulianova servizi sospesi a Morro d’Oro, Controguerra, Cologna, Notaresco e, da Giulianova, per Teramo, L’Aquila e Roma. A Sulmona corse per Campo di Giove, Bugnara, Introdacqua e Pettorano sul Gizio limitate ai bivi. Pescara: servizi sospesi da Pianella, Città S.Angelo, Civitella Casanova, Farindola, Arsita e Villa Celiera. Servizi ridotti da Caramanico. Ridotti servizi comunali di Penne. La linea Pecara-Penne è garantita con cambio a Loreto e Collecorvino. Per quanto riguarda le linee extraurbane linea 4 e 5 limitate e Colle Marino e rotonda di via Pandolfi. Linea 7 limitata ad intersezione con via Colle Renazzo. Linea 16 sospesa. Linea 2/ non arriva ai grandi alberghi (il capolinea è arretrato tra via Adige e via Marinelli).

Regolari invece i viaggi i treni della Sangritana-Tua

A limitare la circolazione anche la situazione nel tratto abruzzese della A14. A seguito di ordinanze Prefettizie di Chieti, Pescara e Teramo fino alle ore 14 del 18 gennaio è interdetto il transito ai mezzi pesanti con peso superiore a 7,5 tonnellate tra San Benedetto del Tronto e Pescara nord in direzione sud. La suddetta ordinanza interessa anche la viabilità ordinaria (SS16).

Sulla A24 Roma-Teramo, tra Tornimparte e Teramo, nevica. Mezzi antineve sono all’opera tra Assergi e Valle Del Salto in entrambe le direzioni è in atto il divieto temporaneo di circolazione ai mezzi pesanti con massa a pieno carico superiore alle 7,5 tonnellate. Tecnici e operai di Enel e Terna sono al lavoro per riportare l’energia elettrica. Molti comuni sono anche con acqua ridotta.

Le previsioni non sono buone. L’unica speranza è legata alla temperatura, segnalata in rialzo. Gradi in più che potrebbero far scendere più pioggia che neve.

La Regione ha diffuso poca fa un nuovo bollettino sulla situazione in Abruzzo.

“Pretoro ha da poco a disposizione un gruppo elettrogeno. San Martino sulla Marruccina, Casalincontrada, Casalbordino e Casacanditella hanno in azione i piani di lavoro di Enel per il ripristino di fornitura. PROVINCIA DI PESCARA: Penne e la zona vestina tornano ad essere serviti da Enel entro i prossimi 60 minuti. Lettomanoppello e Manoppello sono in lavorazione, con situazioni ovviate anche da gruppi elettrogeni. PROVINCIA DI TERAMO. A breve verrà riattivata l’energia elettrica a Teramo città. A seguire Terna si concentrerà per la cabina di Cellino Attanasio, che servirà anche per superare la mancanza di fornitura ad Atri. Per emergenza allagamenti a Montesilvano sono già in loco due idrovore, altre due idrovore sono partite da Tagliacozzo, altre due sono in partenza dalla Croce Bianca di L’Aquila, una è partita da Avezzano. All’aeroporto d’Abruzzo i voli sono regolari, così come è regolare il transito sulla A14”.

Il sindaco di Lanciano, Mario Pupillo, ha disposto anche per domani la chiusura degli uffici pubblici mentre le attività didattiche sono sospese fino a sabato, 21 gennaio. Sempre Pupillo ha chiesto l’intervento della Protezione Civile Abruzzo.

Il Sottosegretario alla Presidenza con delega alla Protezione Civile, Mario Mazzocca, a seguito dell’ondata di gelo e neve che continua ad imperversare in Abruzzo ha annunciato che è stata avviata la raccolta dati e la relativa procedura per la richiesta dello stato di emergenza nazionale. “Le continue nevicate hanno prodotto nella scorsa notte ulteriori guasti che interessano sia la rete di Alta Tensione gestita da Terna che la rete di Media Tensione gestita da Enel-distribuzione. Ben oltre 300mila persone sono senza elettricita’, un quarto della popolazione regionale. Una situazione vergognosamente peggiore dell’emergenza che si ebbe nel marzo 2015. Alle ore 8 di questa mattina le utenze disalimentate si aggiravano intorno alle 159.000: Provincia di Chieti: 41.000 a causa di problemi che interessano la rete di E-distribuzione. Provincia di Pescara: 28.000. Circa 23.000 clienti sono disalimentati a causa dei problemi che interessano la rete di Alta Tensione Terna che comportano il fuori servizio della Cabina Primaria di Penne. Provincia di Teramo: 90.000, inclusi 22.000 clienti nella Città di Teramo. Circa 57.000 clienti sono disalimentati a causa dei problemi che interessano la rete di Alta Tensione Terna che comportano il fuori servizio delle Cabine Primarie Teramo Città, Cellino Attanasio, Isola del Gran Sasso”.

Tir bloccato alle porte di Lanciano. I Vigili del Fuoco sono in azione per riportare in carreggiata il mezzo pesante che si è incastrato nella rotonda, recentemente realizzata, su via per Treglio. Il traffico procede a rilento. Un incidente del tutto prevedibile: l’opera, infatti, una volta ultimata, è sembrata subito poco agevole per poter essere affrontata agevolmente da camion e bus.

Terna spa rende noto che è stata rimessa in tensione la linea Villanova-Penne ed è stata ridata tensione alle cabine di Penne e di Cellino Attanasio. Riconnessa anche la linea di Teramo città. Nell’arco di una o due ore i servizi elettrici torneranno alle utenze finali. Permangono problemi a Isola del Gran Sasso e a Sant’Omero.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *