In 100mila rivedono la luce

Proseguono senza sosta le attività della task force di e-distribuzione, la società del gruppo Enel che gestisce le reti elettriche di media e bassa tensione, per completare la riparazione dei numerosi guasti presenti sulla rete elettrica regionale causati dal maltempo. E-distribuzione ha schierato 750 persone sul territorio, anche grazie al supporto di tecnici provenienti da tutte le regioni d’Italia, come previsto dalla procedura di gestione delle emergenze dell’azienda. La task force ha rialimentato circa 100.000 clienti dall’inizio dell’emergenza, lavorando in condizioni meteo proibitive. Sono circa 200 i gruppi elettrogeni dispiegati sul campo.

A causa dell’estendersi dell’ondata di maltempo e dei nuovi guasti verificatisi in giornata, alle ore 19 del 17 gennaio permangono in Abruzzo circa 100.000 clienti disalimentati così distribuiti:

  • Provincia di Chieti: 26.000 clienti disalimentati in 45 comuni

Le ispezioni hanno rivelato un numero significativo di interruzioni delle linee per via del crollo di pali e tralicci; le attività in corso permetteranno di ridurre il numero di clienti disalimentati di ulteriori 10.000 già entro la serata, anche attraverso l’installazione di gruppi elettrogeni nei comuni colpiti. È in corso la pianificazione di ulteriori interventi per rialimentare il maggior numero possibile di clienti entro la notte.

Provincia di Pescara: 19.000 clienti disalimentati

Nel pomeriggio, sono stati risolti i problemi che interessavano la rete di Alta Tensione e la Cabina Primaria Penne è ora rialimentata. Sono ora in corso le attività di rialimentazione delle linee di Media Tensione e le manovre per la selezione dei guasti che si sono evidenziati solo al ripristino dell’Alta Tensione. Il numero di clienti che rimarranno disalimentati sarà confermato a valle del completamento delle attività di identificazione guasti in corso.

Provincia di Teramo: 58.000 clienti disalimentati

Sono stati risolti i problemi che interessavano la rete di Alta Tensione per le Cabine Primarie di Teramo Città e Cellino Attanasio. Sono in corso attività da parte del gestore della rete di Alta Tensione per il ripristino della funzionalità della Cabina Primaria di Sant’Omero, che interessano circa 9.000 clienti. Il numero di clienti che rimarranno disalimentati sarà confermato a valle del completamento delle attività di identificazione guasti in corso.

Il possibile peggioramento delle condizioni meteo previsto per la notte potrebbe richiedere tempi più lunghi per il ripristino del servizio. Nelle prossime ore e-distribuzione fornirà ulteriori aggiornamenti alla Protezione Civile e alle istituzioni, evidenziando, laddove possibile, i tempi previsti per la riattivazione del servizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *