Nuove strategie di mercato per aziende? C’è il Consulente di Marketing Digitale

Cosa dovrebbe fare oggi un’azienda per ‘navigare’ al meglio su internet e saper approdare con i propri prodotti negli scali giusti?

Una domanda alla quale potrebbe rispondersi in tanti modi, affidandosi ai tanti sistemi informatici in circolazione. Ma leggere il mare da solcare non è da tutti anche se le strumentazioni di bordo sono all’avanguardia. L’ideale, affidarsi all’esperienza di uno skipper. Parliamo di un Consulente di Marketing Digitale, figura che in molti paesi è una figura professionale alla quale piccole, medie e grandi aziende si affidano da tempo, mentre nel nostro fatica ancora a prendere piede. La solita diffidenza italica. Eppure in momenti come quelli che viviamo, ottimizzare la produzione, saper rispondere in tempo reale alla domanda dei consumatori e ridurre i costi dovrebbe far spalancare gli occhi a tanti.

A tentare di farli aprire su come ottenere il meglio online, con una strategia chiara e azioni rivolte a raggiungere obiettivi di business, ci prova Davide Tarabborrelli,  Master in Digital Marketing conseguito presso il Digital Marketing Institute di Dublino. A differenza di altri giovani, ha scelto di tornare in Abruzzo e di lavorare qui, nella consapevolezza che gli spazi per mettere a punto strategie di mercato e rendere quanto più possibile visibile le aziende vi sono.

“La mia professione non prevede l’uso di bacchette magiche. Casomai si mette in campo uno strumento che necessita di tempo e di investimenti, non solo economici, attraverso il quale avere una visione strategica. Bisogna crederci e capire che i benefici che si possono ottenere sono fondamentali per proporsi sui mercati e rispondere in tempo reale alla domanda che arriva – spiega subito Davide -. Proprio da questa bisogna partire, stravolgendo quelli che sono i concetti tradizionali del marketing, legato molte volte ai siti di cui dispongono le aziende, limitati nei contenuti o che si fermano solo all’offerta. L’inversione sta invece dall’analisi costante dei social, piazze virtuali dalle quali si possono cogliere umori e preferenze dei consumatori e conquistarne di altri. Di tutto il mondo. E’ chiaro che il mio compito è anche nella conoscenza dell’impresa per la quale in quel momento lavoro, coglierne le caratteristiche e le capacità e da lì si procede poi a scelte oculate, con conseguente risparmio dei costi produttivi e di distribuzione. Aspetti particolarmente importanti, ad esempio, per le piccole imprese, che potranno trovarsi nella condizione di poter avviare rapporti commerciali più proficui, in realtà altrimenti irraggiungibili. Il lavoro, anzi la mia consulenza, non si esaurisce qui: posso aiutare nel processo organizzativo interno e nel trovare o formare persone che, all’interno, sappiano rendere queste opportunità concrete. E’ una figura professionale che può offrire opportunità di sviluppo significative in Abruzzo, regione nella quale ci sono grandi industrie ma anche tante aziende piccole e medie, artigianali, agricole, enogastronomiche che devono solo mettersi in navigazione”.

Parola di skipper digitale, e per navigare con lui basta cliccare su davidetaraborrelli.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *