Quattro comuni pronti ad azione legale contro Enel

In considerazione del persistere della mancata fornitura dell’energia elettrica in alcune aree del territorio di Fossacesia, l’Amministrazione Comunale ha organizzato, in collaborazione con la Protezione civile, il Consorzio SGS, un servizio straordinario di posti letto gratuito in albergo, riservato ai cittadini soli e/o con particolari necessità. L’accoglienza sarà assicurata presso una locale struttura alberghiera nella notte tra il 18 e 19 gennaio. Per informazioni e segnalazioni contattare il numero Sos neve 340 8874758.

Ma non è questa l’unica iniziativa intrapresa nel centro del frentano. il Sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, il Sindaco di Rocca San Giovanni, Enzo Di Rito, il Sindaco di Mozzagrogna, Tommaso Schips ed il Sindaco di Santa Maria Imbaro, Mariella Di Nunzio, dopo l’interruzione di corrente elettrica da quasi 72 ore, hanno deciso di attivare azioni legali. E’ dallo scorso lunedì infatti che intere zone dei quattro comuni sono completamente prive di corrente elettrica e di conseguenza intere famiglie sono costrette a vivere all’agghiaccio. Stiamo constatando gli enormi disagi che molte famiglie, soprattutto quelle con bambini piccoli, anziani e persone non autosufficienti, stanno subendo in queste ore – proseguono i quattro Sindaci – e non riusciamo a dare loro risposte alcune perché anche a noi Sindaci non vengono fornite”.

E’ proprio la mancanza totale di comunicazione l’aspetto che maggiormente denunciano i primi cittadini di Fossacesia, Rocca San Giovanni, Mozzagrogna e Santa Maria Imbaro che si sentono completamente abbandonati e che alla fine si sono ritrovati a fare da front office all’Enel.

“Ci rendiamo perfettamente conto dell’emergenza e della gravità della situazione – commentano i quattro sindaci – e ringraziamo i tecnici dell’Enel che stanno lavorando da ore ininterrottamente ed in condizioni a dir poco disumane, ma non è possibile che nessuno delle autorità competenti ci fornisca informazioni utili da poter dare ai nostri cittadini”.

I Sindaci hanno chiesto anche alla Regione, alla Prefettura, alla Protezione Civile di poter munire i territori di generatori, ma ad oggi non vi sono state risposte nel merito.

“Scriveremo all’Autorità per l’Energia per chiedere conto di questa assurda situazione – continuano i quattro sindaci – e non ci si venga a raccontare la favoletta della nevicata abbondante perché tutti sappiamo che la responsabilità di quanto sta accadendo è della pessima e più volte denunciata mancanza di manutenzione degli impianti elettrici e soprattutto di quelli della media e bassa tensione”. Per ora i quattro sindaci stanno cercando di sostenere i propri cittadini offrendo loro sistemazioni alternative: il Comune di Rocca San Giovanni, grazie all’Associazione “La Scuola”, ha messo a disposizione 30 posti all’interno della sede dell’Associazione stessa (per maggiori informazioni contattare il numero 331/1296746 o i singoli amministratori comunali), mentre i Comuni di Fossacesia, Mozzagrogna e Santa Maria Imbaro hanno reso disponibili stanze in albergo e b&b del territorio per famiglie con bambini piccoli, anziani e non autosufficienti (per informazioni contattare i Sindaci dei propri comuni di residenza o il numero 340/8874758 – Assistente Sociale Dott.ssa Maria Di Camillo).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *