A Rigopiano non ci sono più superstiti da cercare

Le operazioni di ricerca sono sospese: al Rigopiano non ci sono più superstiti da cercare. Trovati tra la hall e il bar gli ultimi due corpi e il bilancio complessivo è di 29 morti, 15 uomini e 14 donne. Di queste ne sono state identificate 20, si tratta di 9 donne e 11 uomini: Rosa Barbara Nobilio e suo marito Piero di Pietro, Nadia Acconciamessa e il marito Sebastiano di Carlo, l’estetista dell’hotel Linda Salzetta, Paola Tommasini, Ilaria De Biase, Luana Biferi, Jessica Tinari, Sara Angelozzi, Marinella Colangeli, il maitre dell’hotel Alessandro Giancaterino, il cameriere Gabriele D’Angelo, Stefano Feniello, Marco Vagnarelli, l’amministratore dell’hotel Roberto Del Rosso, il receptionist Alessandro Riccetti, il rifugiato senegale Faye Dame, Claudio Baldini, Emanuele Bonifazi. Nove i corpi a cui bisogna ancora dare un nome.

Quel che resta dell’hotel è ormai solo un ammasso di detriti, semi deserto dalla neve alle pendici del Corno Grande del Gran Sasso d’Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *