Pescara, tre arresti operati dalla polizia nelle ultime ore

Ieri sera, verso poco prima delle 23, la polizia di Pescara ha arrestato Cosimo Caloia, 29 anni, campano di Battipaglia, pregiudicato, per aver commesso altri reati tra cui furto con strappo. L’uomo è stato bloccato dopo che al 113 era stato segnalato uno scippo commesso in via Ferrari. La vittima, 38 enne, di sesso femminile, stava rientrando a casa e mentre stava aprendo il cancello dell’abitazione si è sentita sorprendere alle spalle da un giovane, il quale la palpeggiava dapprima nelle parti intime e poi fulmineamente le strappava con forza di mano la borsa contenente effetti personali e denaro . La Squadra Volante riusciva a rintracciare e bloccare l’autore del duplice delitto, poi identificato .

Il giovane, sorpreso con la refurtiva ancora in mano, tentava di giustificarsi con i poliziotti dicendo che non era lui l’autore dello scippo, ma che aveva rincorso l’autore ed avendo recuperato la borsa la stava riportando alla vittima. La donna scippata però, lo riconosceva e lo stesso autore, alla fine, ammetteva il fatto, indicando anche il luogo ove aveva appena svuotato la borsa degli effetti personali della vittima.

Sempre ieri i Poliziotti di Quartiere dell’UPGSP hanno arrestato Salim Walid, 56enne nato in Mozambico, di nazionalità portoghese, rintracciato mentre cercava di sottrarsi con atteggiamento sospetto ad un controllo di polizia nelle immediate adiacenze degli uffici di Poste Italiane site in Corso Vittorio Emanuele II. Immediati accertamenti di polizia giudiziaria permettevano ai poliziotti di quartiere di accertare l’uomo risultava ricercato dal 10.09.2015 a seguito dell’emissione a suo carico di un ordine di esecuzione per la cattura emesso dalla Procura della Repubblica di Ascoli Piceno, dovendo scontare pena definitiva di anni 1, mesi 5 e giorni 27 per furto con strappo e furto in abitazione, commessi a San Benedetto del Tronto.

I poliziotti della Sezione Antirapine della Squadra Mobile della Questura di Pescara sono stati impegnati in una operazione straordinaria di controllo del territorio che ha portato all’arresto di un pregiudicato pescarese e al sequestro di armi e droga.

Nel corso dell’operazione, è stato arrestato Ernesto Cetrullo, 38 anni, residente a Pescara, pregiudicato, nella cui abitazione è stato sequestrato il seguente materiale, in parte nascosto in cucina e in parte in camera da letto: 35 grammi di eroina suddivisi in dosi; 9 grammi di cocaina in un unico involucro; 2,27 chili di marijuana; due bilancini elettronici di precisione e materiale per il confezionamento della droga; una pistola revolver Smith & Wesson calibro 38, rubata a Pescara nel 2010; una pistola revolver “scacciacani” modificata per esplodere cartucce calibro 22; 37 cartucce calibro 38; 4 cartucce calibro 22; un coltello a serramanico della lunghezza di 20 cm; uno stiletto della lunghezza di 15 cm. Sia sulla P38, rubati, che sul revolver modificato saranno svolti gli opportuni accertamenti balistici da parte della Polizia Scientifica, anche per verificare se hanno sparato in precedenti episodi delittuosi. Cetrullo è stato arrestato per il reato di porto abusivo di armi da fuoco e detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *