Droga in casa, fermato giovane di Vasto. 4 arresti a Pescara

I carabinieri della Compagnia di Vasto hanno tratto in arresto un giovane di 22 anni, T.D., con l’accusa di detenzione al fine di spaccio di una considerevole quantità di sostanze stupefacenti. Il giovane è incappato in un controllo degli uomini dell’Arma nella zona della Marina. Eseguita la perquisizione personale, i carabinieri hanno po proceduto a quella in abitazione, trovando hashish, cocaina e un bilancino di precisione. Ieri, si è svolta l’udienza di convalida del fermo e il giovane, assistito dall’avv. Pasquale Morelli, è stato rinviato a giudizio. Dovrà comparire davanti al Gup di Vasto il prossimo 12 aprile. Nel frattempo il giovane è tornato libero ma dovrà rispettare l’obbligo di firma.

La polizia di Lanciano ha denunciato un 19enne, F.M., queste le sue iniziali, al quale tra l’altro è stata ritirata la patente di guida perché trovato in possesso con un involucro con marijuana, una trita erba e nella sua abitazione altre buste contenente la stessa sostanza, un bilancino di precisione. In totale 70 grammi di droga.

Nelle ultime quarantotto ore la Squadra Mobile, le Volanti e le Unità Cinofile della Questura di Pescara, sono state impegnate in un’operazione straordinaria di controllo del territorio, disposta dal Questore Francesco Misiti, che ha interessato in particolare le zone periferiche della città ed ha portato all’arresto di quattro persone, nonchè al sequestro di una rilevante quantità di stupefacente. I fermati sono Andrea Astore, 24 anni, originario della provincia di Campobasso, pregiudicato, trovato in possesso di grammi 540,5 di marijuana, un bilancino elettronico, materiale per il confezionamento delle dosi ed euro 410 in contanti; Giovanna Ciarelli, 22 anni, pescarese, incensurata, trovata in possesso di 41 grammi di eroina e 5 grammi di cocaina, 2 bilancini elettronici, materiale per il confezionamento delle dosi e 530 euro in contanti; Antonio Di Renzo, 38enne pescarese, pregiudicato, trovato in possesso di. 82,8 grammi di eroina, 6,8 grammi di cocaina, 4 bilancini elettronici, materiale per il confezionamento delle dosi, 395 euro in contanti e 5 cartucce calibro 7,65; Alessandro Di Rocco, di 38 anni, pescarese, pregiudicato, bloccato dopo aver ceduto ad un tossicodipendente 1,7 grammi di eroina e 0,2 grammi di cocaina. All’interno della sua abitazione, inoltre, veniva rinvenuto un bilancino elettronico e materiale per il confezionamento delle dosi. Il predetto è stato tratto in arresto anche per il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale, avendo tentato di opporsi con la forza agli operatori che lo stavano perquisendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *