“Filmati mentre ti tocchi”: autista di scuolabus ai domiciliari

Un 64enne di Casoli, V.F., queste le sue iniziali, è stato posto agli arresti domiciliari con provvedimento del Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Lanciano, Massimo Canosa, per corruzione di minorenne. La richiesta di restrizione della libertà personale, è stata chiesta e ottenuta dal Procuratore Capo facente funzioni, Rosaria Vecchi sulla base delle indagini eseguite dai Carabinieri di Lanciano e di Casoli, che si sono attivati dopo la denuncia presentata dai genitori del 14enne. Secondo quanto sarebbe emerso, tra i mesi di febbraio e agosto dello scorso anno, l’uomo, conducente di uno scuolabus in servizio nel centro dell’Aventino, approfittando della bambina che le era stata affidata, le avrebbe inviato video porno sul suo cellulare, cercando di convincerla poi a ripetere le stesse scene di masturbazione e nuda in un luogo appartato, filmarsi e trasmetterle all’autista.

Per il ruolo ricoperto e per la gravità dei fatti nei confronti dell’uomo è scattato il provvedimento restrittivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *