Frane: interrogazione al Governo della senatrice Pezzopane

La situazione tra Montereale e Castelnuovo di Campli, come in altri centri del teramano e aquilano, si sta facendo critica. Scosse di terremoto e frane stanno producendo una situazione di forte incertezza per le popolazioni, desiderose di tornare alla normalità e bisognose quindi di trovare i giusti sostegni. Un centinaio finora gli sfollati a Castelnuovo. Preoccupazioni espresse nelle ultime ore dal sindaco di Campli e fatte proprie dalla senatrice Stefania Pezzopane, che presentato un’interrogazione al Ministro dei Lavori Pubblici per sollecitare il Governo a prendere provvedimenti urgenti e a stanziare le risorse necessarie per far fronte al dissesto idrogeologico abruzzese,  in particolare in riferimento alla grave situazione di Castelnuovo di Campli.

“La frana che ha interessato il costone di Castelnuovo, a seguito degli eventi sismici e meteorologici delle scorse settimane – si legge nell’interrogazione – ha causato ingenti danni.  Ha distrutto una strada e una torre dell’Enel, lasciando tutte le famiglie della frazione al buio. Il sindaco di Campli ha  disposto l’evacuazione di numerose abitazioni. Al momento sono circa 100 le persone evacuate, ma il numero è destinato a salire, dopo i recenti controlli dei tecnici. Il sindaco ha lanciato un grido d’allarme – ha commentato la senatrice – che non poteva rimanere inascoltato. La situazione è molto seria, anzi grave e bisogna intervenire urgentemente, altrimenti la frana potrebbe coinvolgere l’intero quartiere, che tra l’altro è il più popolato del Comune di Campli. Ho sollecitato il governo ad adottare provvedimenti urgenti e  a stanziare risorse necessarie  per la messa in sicurezza dell’intera provincia teramana e non solo. La frana di Campli è solo la punta di un iceberg”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *