Nasce l’Ufficio unico di Protezione Civile dell’Unione Comuni Colline Teatine

Casacanditella, San Martino sulla Marrucina, Roccamontepiano e Casalincontrada, comuni dell’Unione delle Colline Teatine hanno messo insieme le le loro forze per creare l’Ufficio unico di Protezione Civile. Gli obiettivi sono migliorare la capacità di prevenzione dei rischi da calamità naturale, formare e supportare il personale dei Comuni sulle attività di protezione civile, promuovere la partecipazione delle associazioni verso attività di formazione e comunicazione su “cosa sapere prima” e “come comportarsi durante e dopo” un evento di calamità naturale.

Un progetto presentato negli scorsi mesi alla Regione Abruzzo e adesso diventato realtà. A darne notizia è il presidente dell’ente e sindaco di Casacanditella, Giuseppe D’Angelo.

Il progetto è stato redatto dall’Ufficio unico per la programmazione e progettazione, ufficializzato lo scorso novembre, costituito da dipendenti dei Comuni componenti l’Unione formati a proposito, ovvero.

“Crediamo sia un passo importante per l’Unione – ha spiegato D’Angelo – Scopo del legame tra gli enti che guidiamo, infatti, è quello di condividere e ottimizzare servizi essenziali per le nostre comunità. La Protezione Civile è uno di quelli. In eventi calamitosi la rete sul territorio e la sistematizzazione delle azioni sono condizioni indispensabili per agire con prontezza ed efficacia. Lo abbiamo vissuto in prima persona e per questo, fin dalla costituzione dell’Ufficio unico di progettazione, ci siamo adoperati per reperire tutte le risorse possibili a fronte di una sempre maggiore esiguità di trasferimenti in materia”.

L’ufficio Unico Protezione civile consentirà alle Amministrazioni comunali coinvolte di mettere a sistema in un approccio sinergico e condiviso le proprie professionalità e di fornire al territorio un nuovo servizio che altrimenti non riuscirebbero a garantire singolarmente. La condivisione delle competenze creerà economie di scala. Le attività dell’Ufficio unico saranno supportate da un’idonea infrastruttura web per le diverse modalità di comunicazione digitale. Saranno rilevati i fabbisogni formativi del personale dipendente e delle associazioni locali. Il personale sarà, poi, formato. Ciò consentirà l’innalzamento delle conoscenze e competenze del personale, dei volontari e dei cittadini. Per garantire standard di qualità ed efficienza in questa fase di avvio, dipendenti saranno affiancati e supportati con azioni formative di tipo laboratoriale, on the job e consulenziali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *