Giornata Nazionale del Paesaggio a Rocca San Giovanni

Rocca San Giovanni ha partecipato alla prima edizione della “Giornata Nazionale del Paesaggio”, istituita dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT), con l’intento primario di diffondere la cultura paesaggistica e la salvaguardia del nostro territorio.

L’Amministrazione comunale, in collaborazione con l’Associazione Culturale “Ericle D’Antonio”, ha dedicato l’iniziativa alle future generazioni del comprensorio organizzando una visita guidata del borgo mostrando ai partecipanti il patrimonio artistico – monumentale di rilievo.

L’iniziativa mira alla sensibilizzazione degli elementi cognitivi capaci di responsabilizzare i cittadini verso l’educazione alla tutela ed alla protezione del nostro patrimonio. Il paesaggio italiano, da sempre elemento fondamentale della Costituzione, negli ultimi decenni purtroppo è stato più volte “aggredito” dall’antropizzazione umana.

L’obiettivo che ci si pone di raggiungere, attraverso le volontà dettate dai Ministeri e dalle Istituzioni mediante un processo di costruttiva collaborazione, è quindi quello di preservare al meglio il paesaggio che identifica la nostra regione.

Il paesaggio è l’ambiente in cui viviamo, il territorio, ma anche la storia e la cultura che esso contiene. Per questo il MiBACT ha ben deciso di istituire l’ “Anno dei Borghi”, i quali sono testimoni di una ricchezza inestimabile per la nostra patria. Si spera che questa attenzione serva a riportare l’importanza del paesaggio in cui i borghi insistono e quella della storia che essi tramandano nel tempo. E’ necessario dunque conservare e diffondere questa cultura, al fine di proteggere la memoria storica dell’Italia, costruendo un presente attraverso l’amore per il patrimonio che possediamo.

A fine giornata, l’Amministrazione comunale ha partecipato all’incontro pubblico svoltosi presso l’Auditorium “Leonardo Petruzzi” del Museo delle Genti d’Abruzzo di Pescara, previsto nell’ambito dell’iniziativa “Soprintendenze aperte” con l’intento di aprire al pubblico gli uffici territoriali del Ministero per mostrare l’attività relativa ai beni paesaggistici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *