Maltrattamenti in famiglia: arrestato

Un uomo di 35 anni, R.V. di Fossacesia, è stato arrestato dai carabinieri in seguito ad ordinanza applicativa della misura cautelare della custodia in carcere emessa dal Gip Massimo Canosa, su richiesta del Pm Rosaria Vecchi. L’uomo è ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali nei confronti della moglie convivente. Le indagini, partite subito dopo la denuncia inoltrata dalla moglie del 35enne, condotte dalla polizia giudiziaria in collaborazione con i carabinieri di Fossacesia e coordinate dalla Procura frentana, hanno evidenziato come l’indagato  dall’estate del 2012 al marzo 2017, ha maltrattato la propria moglie sottoponendola a continue vessazioni fisiche e psicologiche, cosa che avveniva già all’epoca del loro fidanzamento, assillandola con la sua gelosia, pretendendo dalla stessa che non si dedicasse alle attività di volontariato e che non frequentasse la palestra ossessionato dalla presenza di altri uomini. Al rifiuto della donna l’uomo l’aggrediva picchiandola e minacciandola di morte, anche in presenza dei suoceri anch’essi minacciati. In più occasioni l’indagato ha aggredito fisicamente la propria moglie colpendola con testate sul naso, sbattendole la testa contro il muro, arrivando addirittura a romperle il naso per ben due volte. Nel corso di un’aggressione ai danni della consorte, dopo devastato la camera da letto e buttato all’aria tutti i vestiti della moglie, colpiva la stessa con una testata sul naso talmente violenta da procurarle la frattura delle ossa nasali e un trauma cranico tant’è che la donna ha dovuto far ricorso alle cure ospedaliere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *