Torino di Sangro: al via i lavori socialmente utili dei richiedenti asilo

Sono iniziati i Lavori Socialmente Utili svolti dai ragazzi richiedenti asilo ospiti del Centro di Accoglienza Costa Lecceta. Il Protocollo di intesa, firmato e voluto dall’Amministrazione Comunale di Torino di Sangro, insieme alla Prefettura di Chieti ed il Consorzio di Cooperative Sociali “Matrix” che gestisce il Centro, è volto a valorizzare il tempo e l’ospitalità dei richiedenti asilo. Un modo sano e intelligente per creare integrazione.

“Aiutare la Comunità locale è per questi ragazzi motivo di orgoglio e di riconoscenza e fa crescere in loro un senso di appartenenza al territorio – dice Simone Caner – Amministratore del Consorzio Matrix.

Soddisfatta la Sindaca Silvana Priori: “con questi lavori, a costo zero per la comunità, mettiamo a regime la manutenzione ordinaria di Borgata Marina, in vista della bella stagione. Prioritariamente i ragazzi si sono dedicati alla rimozione dei rifiuti, di ogni genere, trasportati dal fiume e riversati sulle nostre spiagge con le ultime mareggiate. Inoltre, mettiamo in pratica quello che è scritto nel disegno di legge del nuovo Piano Immigrazione proposto dal Ministro Minniti ed in discussione al Senato: il lavoro socialmente utile degli ospiti richiedenti asilo fa percepire l’accoglienza come un opportunità per il territorio: migliorare la manutenzione di alcune aree su cui non sempre riusciamo a dare immediata soluzione e nello stesso tempo far sentire gli ospiti parte integrante della comunità. Ci sembra la risposta giusta e intelligente ad un fenomeno con cui dobbiamo fare i conti quotidianamente”.

Con la sottoscrizione e l’operatività del protocollo si è voluto rendere stabile l’attività di volontariato dei ragazzi ospiti nei cas presenti nel comune di Torino di Sangro che già in passato hanno aderito alle varie iniziative promosse dall’amministrazione comunale dando ottimi risultati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *