Operazione dei carabinieri nel chietino

Dalle 22,00 di ieri 31 marzo e sino all’alba di oggi 1 aprile 2017, i Carabinieri della Provincia di Chieti hanno messo in campo una vasta operazione straordinaria di controllo del territorio.

L’operazione, predisposta e coordinata dal Comando provinciale Carabinieri è stata orientata e finalizzata a contrastare i fenomeni criminali predatorio, anche sulla base di una valutazione dei recenti episodi criminosi.

I Carabinieri di tutta la Provincia, quindi, hanno effettuato presidi prolungati per tutta la notte a tutte le uscite dei caselli autostradali delle due arterie che attraversano il territorio.

L’iniziativa, che ha visto scendere in campo oltre 50 uomini e 25 mezzi, ha consentito di: denunciare in stato di libertà 5 soggetti originari della provincia di Foggia sorpresi nella loro auto in possesso di centraline elettroniche per auto già predisposte per essere utilizzate per il furto di autovetture, nonché altri strumenti atti allo scasso; segnalare alla competente Prefettura un cittadino di Monteodorisio, il quale alla vista dei militari, ha tentato di disfarsi di un involucro che, immediatamente recuperato, conteneva circa 2 grammi di eroina.

Entrambi gli episodi si sono verificati nell’area Vastese.

Al termine dell’operazione, il bilancio dello sforzo messo in atto è stato positivo poiché sono stati fermati e controllati circa 200 veicoli in transito, circa 300 le persone identificate, numerosi i controlli a carico di soggetti sottoposti ad obblighi e ad esercizi pubblici. Sono state, infine, ritirate ben 6 patenti di guida.

L’attività rientra in un programma di contrasto alla criminalità diffusa e, in particolare, ai reati predatori, che il Comando Provinciale di Chieti proseguirà per tutto il periodo a venire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *