Tenta rapina a Santa Maria Imbaro: identificato e arrestato

Tentata rapina. Questa l’accusa che ha portato dietro le sbarre R.A., 39 anni, di Manfredonia. L’ordine di carcerazione è stato eseguito dai carabinieri di Fossacesia in collaborazione con i colleghi del centro pugliese. L’uomo è sospettato d’essere l’autore di un mancata colpo in un esercizio commerciale di Santa Maria Imbaro, il 26 marzo scorso. Con il volto parzialmente coperto da un berretto di lana e con un paio di occhiali a specchio, il 39enne aveva fatto irruzione nel Stylist Donna. Una volta all’interno si è subito diretto verso una sedia sulla quale si trovava la borsa della proprietaria del negozio. Non si aspettava però la reazione di una commessa e di un cliente, che intervenivano per bloccarlo. Il malvivente a quel punto ha reagito, facendo cadere la donna a terra e sferrandole calci. Solo dopo l’intervento di un complice il bandito riusciva a fuggire, lasciando però a terra il berretto di lana. L’indumento è stato inviato ai Ris di Roma, che l’hanno esaminato, riuscendo a risalire a chi lo indossava già noto alla giustizia. I dati genetici del malvivente, infatti, erano in possesso dei Ris di Parma. Il sostituto procuratore presso il Tribunale di Lanciano, Andrea Papalia, in considerazione dei precedenti e della pericolosità dell’indagato, ha chiesto ed ottenuto dal gip Massimo Canosa il provvedimento restrittivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *