Eroina nascosta in casa, arrestata 53enne di Lanciano

Detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti. Queste le accuse mosse dalla Procura di Lanciano nei confronti di C.M., 53 anni, raggiunta da un ordine di custodia cautelare in carcere richiesta dal Procuratore Capo facente funzioni, Rosaria Vecchi e accolta dal Giudice per le indagini preliminari, Massimo Canosa, che ha ritenuto motivata la richiesta di arresto per il notevole quantitativo di droga rinvenuto, l’elevata potenzialità lesiva e la negativa personalità dell’indagata, gravata da precedenti penali.

Di Fonzo banner-660x150La donna, il 30 marzo scorso, nel corso di una operazione eseguita dal Nucleo operativo radiomobile dei Carabinieri di Lanciano e da unità cinofile dell’Arma, è stata sottoposta nel giro di poche ore a due perquisizioni domiciliari. Su di lei, infatti, gli inquirenti nutrivano da tempo dei sospetti, rivelatisi fondati. Nell’appartamento, situato nel centro storico della città, in una prima ispezione hanno scoperto 50 grammi di eroina, quattro fiale di metadone e un bilancino di precisione. I cani antidroga, però, hanno continuato a fiutare e hanno mostrato un certo nervosismo che ha portato a un successivo sopralluogo. Così, all’interno di un nascondiglio ricavato in una parete e coperto da un armadio, sono stati trovati altri 250 grami di eroina. Inevitabile a quel punto l’emissione del provvedimento restrittivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *