Santa Maria Imbaro, in manette pedofilo. Vittima, un bimbo di 12 anni

Un uomo di sessantanove anni, D.P.N. di Santa Maria Imbaro, è stato condotto in carcere per ordine del Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Lanciano, Massimo Canosa, con l’accusa di violenza sessuale in danno di un minore di dodici anni della stessa località. L’anziano distinto, ben vestito e a bordo di un’autovettura di classe, avrebbe adescato su una pubblica via un ragazzino di appena dodici anni, carpendone la fiducia e, dopo avergli raccontato di essere un amico di famiglia, lo avrebbe indotto a salire a bordo della sua auto per poi condurlo in una zona isolata abusandone sessualmente.

Le indagini, condotte dalla Procura di Lanciano, hanno consentito di accertare che l’uomo, per ragioni professionali, era davvero conosciuto dalla famiglia della piccola vittima, per cui avrebbe approfittato anche di tale pregressa conoscenza per poter entrare in contatto con il bambino, avvicinato già nei mesi precedenti con scuse banali. Il ragazzino, dopo un primo momento di sgomento, ha trovato il coraggio di confidarsi con i genitori i quali si sono rivolti alla Polizia del locale Commissariato, che ha pedinato il presunto pedofilo anche con servizi di intercettazione. Nel corso delle indagini della Procura frentana, dirette dal Pubblico Ministero Rosaria Vecchi, è stato verificato che l’uomo, non pago delle nefandezze compiute, cercava di reiterare la sua turpe condotta appostandosi sotto l’abitazione del bambino aspettando che lo stesso uscisse per poter nuovamente abusare di lui.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *