Presunta violenza su minore: fissato l’incidente probabotorio

E’ stata fissata per il prossimo 17 giugno l’udienza per l’incidente probatorio sul caso della presunta violenza sessuale su un minore di 12 anni, accusa per la quale D.P.N., 69 anni, di Santa Maria Imbaro, dal 2 maggio scorso è recluso nel carcere di Villa Stanazzo, a Lanciano. La decisione è stata assunta oggi dal giudice per le indagini preliminari, Massimo Canosa, che contestualmente ha nominato la psicologa Silvia Marfisi quale consulente per il tribunale. Dal canto loro, gli avvocati Maria Grazia Piccini e Mario Di Iullo, che assistono il pensionato, hanno nominato la psicologa Alessandra Campitelli.

Nel corso dell’udienza, ci sarà il confronto tra il minore e D.P.N. e faranno la loro comparsa le prove raccolte dalla Procura dal febbraio scorso, quando si sarebbe consumata la violenza. Il pensionato è stato attenzionato dalla squadra di polizia giudiziaria: sono stati eseguiti controlli sulle utenze telefoniche, sono stati effettuati pedinamenti e esaminato il computer dell’uomo, che si professa innocente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *