Sicurezza a Pescara, interrogazione di Melilla al ministro Minniti

Gianni Melilla parlamentare di Articolo 1, ha presentato un’interrogazione al Ministro dell’Interno Minniti per chiedere che si garantisca sicurezza e si puniscano i responsabili delle  aggressioni che sono accadute a Pescara negli ultimi giorni.

“Il 18 ed il 21 maggio a Pescara si sono verificate due aggressioni ai danni di alcuni giovani, aggravate da matrice omofoba e fascista. Articolo 1 – Movimento Democratico e Progressista di Pescara esprime la propria solidarietà alle vittime. Giovedì 18 maggio scorso, sul lungomare di Pescara, un ragazzo è stato insultato, inseguito ed intimorito per il suo orientamento sessuale; nella notte tra il 20 e il 21 maggio, davanti al circolo Arci in via delle Caserme 38 a Pescara, due giovani sono stati aggrediti e picchiati da persone dichiaratesi razziste e allontanatesi facendo il saluto romano”. Melilla poi chiede a Minniti “cosa si intenda fare per garantire la sicurezza nella città di Pescara ed impedire che non si ripetano aggressioni ancor più gravi per la loro matrice omofoba e fascista assolutamente contraria allo spirito repubblicano e antifascista dell’Italia”.

Sempre da Articolo 1, annuncia la presentazione di una proposta di legge contro l’omofobia.

“Avvieremo al più presto una serrata attività di consultazione con i portatori di interesse generale attivi in regione – ha spiegato il Sottosegretario alla Presidenza d’Abruzzo e Capogruppo Art.1 in Regione Mario Mazzocca – programmando e tenendo diversi momenti di incontro-ascolto al fine di sostanziare la proposta con i contributi da parte della cittadinanza attiva e sensibile al rispetto dei diritti fondamentali sanciti dalla nostra Costituzione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *