Marina Città Sant’Angelo-Elice, Sospiri (FI): “Si trovino i fondi per sistemare la Provinciale”

“La Regione Abruzzo trovi subito le risorse finanziarie per risanare la Strada Provinciale 1, tra Marina di Città Sant’Angelo ed Elice, al fine di scongiurarne la chiusura completa al traffico, già annunciata dal Presidente della Provincia di Pescara Di Marco che, lo scorso7 aprile, ha già istituito il divieto di transito per bici e auto. Lo chiederemo domani al Governatore D’Alfonso che quelle risorse le ha: basta togliere 3milioni di euro dal premio dirigenti e utilizzarli per risanare le strade devastate e da riaprire in condizioni di sicurezza”.

Lo ha detto il Capogruppo di Forza Italia alla Regione Abruzzo Lorenzo Sospiri che domani discuterà in aula la sua interpellanza nel merito.

“La Strada Provinciale 1, che collega Marina di Città Sant’Angelo a Elice versa in condizioni di totale dissesto, con urgente necessità di manutenzioni importanti per salvaguardare l’incolumità di passanti e residenti – ha ricordato il Capogruppo Sospiri -. Lo sa bene la Provincia di Pescara che appena il 7 aprile scorso, in località Cipressi, ha istituito la segnaletica per vietare il transito sull’arteria a ciclomotori e bici, scatenando la immediata e comprensibile protesta dei residenti, peraltro la zona è ricca di attività commerciali, ma è anche una tappa abituale per gli appassionati delle due ruote. Peraltro stessa sorte è toccata anche alla strada provinciale 44 tra Vallemare-Villareia-Bivio Rosciano. Ma il peggio deve ancora venire perché, in seguito alla protesta dei cittadini di Città Sant’Angelo, il Presidente Di Marco ha risposto paventando addirittura la chiusura totale al transito della strada deteriorata qualora non fossero arrivati, entro una settimana, dei fondi ministeriali ad hoc. Affermazioni che giustamente hanno sollevato le preoccupazioni di chi abita in quelle zone e di tutti coloro che vi hanno impiantato la propria attività agricola, commerciale o artigianale. A questo punto pare chiaro che la situazione sia di massima priorità e gravità, per tale ragione – ha proseguito il Capogruppo Sospiri – ho ritenuto urgente interpellare il Presidente D’Alfonso per sapere come intende attivarsi al fine di poter scongiurare la chiusura prospettata dal Presidente della Provincia di Pescara per quanto di competenza e affinchè si giunga al più presto alla presa in carico della manutenzione della strada e alla risoluzione delle problematiche connesse. In realtà i soldi per quel risanamento il Governatore li ha: basta infatti tagliare i 3milioni di euro previsti come premio ai dirigenti e dirottare la somma alla messa in sicurezza delle strade per la tutela della collettività e domani in aula gli suggeriremo la strada da intraprendere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *