Discriminazione, primo tavolo tecnico per legge regionale

Si è tenuto oggi, presso la sede della Regione Abruzzo in Piazza Unione, il primo tavolo tecnico convocato dalle associazioni LGBT+ abruzzesi per confrontarsi con le realtà politiche al fine di arrivare a presentare in Assemblea Regionale un testo di legge unico e quanto più condiviso possibile per combattere, con gli strumenti più idonei, le discriminazioni e le violenze determinate dall’orientamento sessuale e dall’identità di genere.

E’ intervenuta Sinistra Italiana con Daniele Licheri e Leandro Bracco, con i quali si era già provveduto ad apportare le opportune modifiche al testi della Legge Umbra, entrata in vigore alcuni mesi fa, per renderla più aderente alle esigenze del territorio abruzzese e della legislazione regionale.

Articolo1 MDP non ha preso parte ai lavori del tavolo tecnico ma Tommaso Di Febo, in rappresentanza di Marinella Sclocco e Mario Mazzocca, ha invitato le associazioni lgbt+ ad un incontro per mercoledì 21 giugno in Regione Abruzzo durante il quale MDP presenterà la sua proposta di legge sulla tematica

Le associazioni abruzzesi LGBT+ (Arcigay Chieti, Pescara e L’Aquila, Jonathan, La Formica Viola, Diva Project, i rappresentanti delle famiglie arcobaleno) ribadiscono l’urgenza e la propria determinazione a portare avanti questa legge con diverse attività su tutto il territorio regionale coinvolgendo anche tutte le associazioni abruzzesi che volessero sostenere il contrasto a ogni tipo di discriminazione e violenza contro le persone in ragione del loro orientamento sessuale o dell’identità di genere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *