Lanciano, rom arrestato per spaccio, tentata estorsione e lesioni

Spaccio di droga, tentata estorsione e lesioni personali. Questo le ipotesi di reato contenute nel provvedimento cautelare, firmato dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Lanciano, Massimo Canosa, su richiesta dal sostituto procuratore Rosaria Vecchi, e che i Carabinieri della Compagnia di Lanciano hanno notificato a Sante De Rosa, 30 anni. L’uomo, di etnia rom, è stato arrestato e associato nella Casa Circondariale di Villa Stanazzo.  Il provvedimento è stato motivato per l’estrema gravità dei fatti, il pericolo di recidiva dell’indagato, privo di lavoro, il quale ha precedenti per delitti contro il patrimonio e in materia di stupefacenti.

Dalle indagini svolte dagli uomini dell’Arma, è emerso che il De Rosa, lo scorso 2 marzo, avrebbe usato violenza nei confronti di un giovane per indurlo a pagare lo stupefacente acquistato. In quella occasione lo avrebbe aggredito aggredito e picchiato, provocandogli un trauma facciale con frattura dello zigomo destro.

De Rosa è stato arrestato qualche ora prima che convolasse a nozze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *