Chieti, condanna a 16 mesi per stalking. A Pescara una mattonella per Jennifer Sterlecchini

Un anno e 4 mesi di reclusione e 5.000 euro di risarcimento dei danni. Questa la condanna inflitta dal gup del Tribunale di Chieti Luca De Ninis a un uomo di 53 anni, riconosciuto colpevole di  stalking verso la ex compagna. L’udienza si è svolta con il rito abbreviato. Per l’accusa, l’uomo, che è stato assolto dall’accusa di tentata violenza privata, ha minacciato e molestato la donna con la quale aveva avuto una relazione Il pm Giancarlo Ciani aveva chiesto una condanna complessiva a 2 anni e 6 mesi.

Domani, alle ore 18,30, a Piazza della Rinascita a Pescara, verrà scoperta una mattonella in ricordo di Jennifer Sterlecchini, la ragazza pescarese uccisa dall’ex compagno a dicembre. Si tratta di un’iniziativa condivisa dall’Amministrazione con la famiglia della ragazza, per tenere viva la memoria di una vita finita troppo presto e per rendere tangibile la condanna della violenza di genere, dei femminicidi, che purtroppo continuano a fare altre vittime anche in Abruzzo.

Alla scopertura sarà presente il sindaco Marco Alessandrini, tutti gli assessori e i consiglieri comunali, l’assessorato e la Commissione Pari Opportunità del Comune, i famigliari e gli amici di Jennifer.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *