Lanciano, sigilli a centro massaggi cinese

I locali che ospitano il centro massaggi “Xiao Xiao”, in via Villa Martelli di Lanciano, sono stati sottoposti a sequestro preventivo su disposizione del Gip Massimo Canosa del Tribunale di Lanciano, come da richiesta della Procura della Repubblica, in quanto all’interno degli stessi si ipotizza lo svolgimento di attività di prostituzione.

Le indagini, partite in seguito ad una serie di esposti da parte di privati cittadini, sono state condotte dalla sezione di polizia giudiziaria dei carabinieri della stessa Procura e dal Nor carabinieri di Lanciano e condotte dal PM Rosaria Vecchi. Le ricerche hanno permesso di accertare, attraverso una serie di servizi di osservazione, l’acquisizione di dichiarazioni testimoniali da parte di diversi clienti, la verifica delle modalità di pubblicità del centro massaggi i cui contatti telefonici sono risultati essere presenti in internet su siti rivolti ad un pubblico adulto, come in effetti da settembre dello scorso anno a tutt’oggi all’interno del centro massaggi veniva praticata una vera e propria attività di prostituzione. Le donne operanti nei locali sequestrati, di nazionalità cinese e che si spacciavano per praticanti “massaggiatrici olistici”, risultavano in realtà aver fornito delle vere e proprie prestazioni sessuali in quanto finalizzate a provocare orgasmo ai clienti interessati, operando una vera e propria masturbazione agli stessi.

Per il reato di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione è ora indagata la titolare del centro massaggi, M.H. di 33 anni, di nazionalità cinese, nonché, per favoreggiamento alla prostituzione, il proprietario dell’immobile che ospita il centro massaggi, M.E. di 70 anni di sesso maschile, di Lanciano. Ulteriori indagini sono in corso da parte della Procura frentana al fine di verificare se dietro tale attività illegale operava un vero e proprio sodalizio criminoso dedito allo sfruttamento della prostituzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *