Appuntamenti in Abruzzo

Prosegue il successo dell’avventura live di Gino Paoli e Danilo Rea con lo spettacolo “Due come noi che…”, un concerto unico, a base di voce, pianoforte e improvvisazione. Un prezioso esempio di come due artisti assoluti possano interpretare in modo innovativo alcuni classici della storia della musica italiana e internazionale, con una scaletta aperta che spazia tra le canzoni più amate di Gino, chicche dei cantautori genovesi, l’omaggio alla musica napoletana e a quella francese. Il loro live ha già collezionato numerosi sold out nei concerti sui palcoscenici più prestigiosi in Italia e all’estero, incantando ed emozionando il pubblico ogni volta. Un successo che di certo non stupisce dato il calibro degli artisti on stage: la voce e il carisma di Paoli, uno dei più grandi autori e interpreti della canzone nostrana, affiancata da uno dei più lirici e creativi pianisti riconosciuti a livello internazionale come Danilo Rea. Appuntamento a Vasto il prossimo 17 agosto a Palazzo d’Avalos.
I Marlene Kuntz a Giulianova

I Marlene Kuntz saranno in concerto a Giulianova (Piazza Buozzi, inizio ore 21) il prossimo 18 agosto nell’ambito del Disorder Music Fest, per l’unica data abruzzese del loro tour estivo. Reduci da fortunatissimi e numerosi live nei club quasi sempre sold out, in questi ultimi due anni i concerti si sono permeati delle atmosfere che caratterizzarono i loro primi lavori, con la celebrazione di Catartica e Il Vile, e di quelle del recente Lunga Attesa, e hanno permesso  di stupire il pubblico dimostrando l’intatta energia della loro performance, attualizzata e in assenza di nostalgia. I Marlene Kuntz,  con la stessa immutata energia e intenzione,  si esibiranno nell’estate 2017 in un numero selezionato di festival. Il Disorder Music Fest nasce da un’idea dell’Associazione socio – culturale “Oltre l’Attimo”: l’edizione zero del festival nell’agosto 2014 ha portato a Giulianova i Tre Allegri Ragazzi Morti e l’anno successivo parte dei componenti dei CSI (Ginevra Di Marco, Francesco Magnelli, Gianni Maroccolo e Massimo Zamboni ) che hanno suonato le musiche tratte dall’album Kodemondo sulla proiezione de “Il Fantasma dell’Opera”. L’anno scorso  si è tenuto il concerto “Peter Hook and The Light, a Joy Division Celebration (performing Unknown Pleasures & Closer)”. Un tuffo nel passato e uno nel presente dettato da un’esigenza non solo affezionale, in quanto i Joy Division erano la band più amata da Lorenzo, un ragazzo giuliese che il destino ha deciso di portare via troppo prematuramente il 19 luglio 2012 (nel suo nome è nata l’associazione “Oltre l’Attimo”). Tutti gli eventi dell’Associazione hanno scopo benefico e da qualche  anno “Oltre l’Attimo” sta portando avanti una collaborazione con la Fondazione I Fiori del Bene “Pierluigi Tozzi”, impegnandosi nella costruzione di scuole in Etiopia. Sono state costruite tre scuole: una porta il nome di “Lorenzo Di Egidio”,  l’altra si chiama “Giulianova” come forma di riconoscimento per una città che fin da subito si è mostrata partecipe con una delicatezza e affetto commoventi, e la terza “Armonia” come la band musicale di Lorenzo. Quest’anno la scelta per il Disorder Music Fest è caduta dunque sui Marlene Kuntz, una delle band alternative rock più longeve e importanti in Italia. “La proposta musicale del Disorder Music Fest è chiara – dichiarano gli organizzatori del festival –  invitiamo gli artisti del rock, le band che ci piacciono e che anche Lorenzo ha amato”. Biglietti in vendita nei circuiti Ciaotickets e al Bar della Cupola (Piazza Buozzi, 7 Giulianova) 15,00 € + d.p.

Gli appuntamenti di LancianoEstate 2017

La quarta settimana di LancianoEstate 2017 si apre domani martedì 1 agosto con due appuntamenti: alle 18 al Polo Museale Santo Spirito il Flic Festival Lanciano in Contemporanea propone “Acquerellando”, lezione-laboratorio sugli acquerelli per adulti, mentre alle 21 in Largo dell’Appello sarà la volta della seconda serata della rassegna dedicata al cinema muto “Suoni&Visioni”, con la proiezione de “Il Gabinetto del Dottor Caligari” di Robert Wiene (1920) e la colonna sonora live e inedita a cura di Mauro Campobasso (chitarre e live electronics) e Mauro Manzoni (sassofoni e live electronics). A seguire, alle ore 22, proiezione del film “La pazza gioia” di Paolo Virzì (2016). Dal cinema al teatro, sempre in Largo dell’Appello: mercoledì 2 agosto alle 21.30 appuntamento con lo spettacolo teatrale “Mary Poppins” dell’Associazione culturale Emeis. Sempre alle 21.30, al Polo Museale di Santo Spirito, proiezione di “Love is all. Piergiorgio Welby, Autoritratto”, per la regia di Francesco Andreotti e Livia Giunti (2015). Giovedì 3 agosto alle 17.30 laboratori d’acquerelli per bambini al Polo Museale, nell’ambito di Flic Festival Lanciano in Contemporanea. Dalle 19, via al quarto appuntamento con i Giovedì del Gusto e dello Shopping con la musica del Quartetto Alba lungo Corso Trento e Trieste, a cura della Scuola Civica Fenaroli di Lanciano. Alle 20.30, cena sotto le stelle lungo Corso Roma e Via dei Frentani, per l’occasione chiusa al traffico delle auto, con “Taste of Lanciano”: tema della quarta serata è #civuoleunfiore, con 11 ristoranti che proporranno menù a 15 euro per tutti i gusti e musica live sia a Corso Roma che in Via dei Frentani (consigliata la prenotazione). Alle 21.30 serata dedicata al karaoke nel Parco Diocleziano, a cura della Pro Loco Lanciano; alle 22 concerto in Piazza Plebiscito con la musica degli Alta Frequenza, a cura dell’associazione Lanciano Blues Festival. Venerdì 4 agosto alle 21.30 nell’ambito del Flic Festival Lanciano in Contemporanea, il Consorzio Matrix presenta il cortometraggio “Bianco e Nero”, di Vincenzo Scardapane e il libro “Il confine umano: vite in cerca di pace”, di Patrizia Angelozzi. Alle 21.30 nel Parco Diocleziano serata jazz con il duo Emanuela Di Benedetto (voce) e Giulio Gentile (piano), a cura della Pro Loco Lanciano. Sabato 5 e domenica 6 agosto torna il grande appuntamento con le bollicine di “Perlage 2017”, enogastronomia di qualità e cultura nella Lanciano antica, a cura di Lancianofiera. Domenica 6 agosto, alle ore 19, teatro all’aperto in Costa di Chieti 85 a “La Pecora Nera”, con i monologhi da“Lettura-riflessione interpretata” di Luigi Lunari e Stefano Benni, con Piera Spaziani e Dino Potenza dell’associazione Piccola Bottega dell’Arte.

Appuntamenti a Castelbasso

Castelbasso 2017 torna fino al 3 settembre nell’antico borgo teramano. Il fulcro della manifestazione, allestita dalla Fondazione Malvina Menegaz, è, come sempre, l’arte, con mostre di livello internazionale. Arricchiscono la proposta estiva gli incontri con la letteratura, curati da Renato Minore. Sarà possibile avvicinare la scrittura di Franco Arminio (premio Viareggio 2017), di Teresa Ciabatti, e di Vito Teti. Tutti gli incontri sono a ingresso gratuito e si tengono, con inizio alle 21,30 in piazza Arlini. Scrittore, poeta e “paesologo”, Franco Arminio parlerà domani, martedì 1 agosto, di “Cedi la strada agli alberi” (Chiarelettere, Premio Viareggio), un’opera raffinata e popolare, intreccio di passioni intime e passioni civili, che raccoglie parte della sua sterminata produzione in versi. Teresa Ciabatti presenta, venerdì 4 agosto,  il suo ultimo romanzo, “La più amata” (secondo classificato al premio Strega 2017). Lo rapiscono sotto gli occhi della moglie e dei figli. Lui è un professore, primario chirurgo, massone, carrierista, forse golpista, prepotente e dissipatore. La figlia prediletta, Teresa Ciabatti, racconta una famiglia e un’infanzia non proprio felice da principessina di un “inesistente principato della Maremma”. Dal Piemonte alla Sicilia i paesi si svuotano. L’antropologo Vito Teti di questi luoghi è un narratore appassionato. E come spiegherà domenica 6 agosto a Castelbasso parlando del suo libro “Quel che resta” (Donzelli), “che non ci sia nessuno ad abitarli, o quasi nessuno, non significa che non vi accada niente. O che ci sia poco da raccontare”. A Castelbasso si realizza la sintesi di una visione e di un’idea di territorio, un format affermato teso al dialogo tra differenti ambiti culturali che coinvolge protagonisti dell’arte contemporanea nazionale e internazionale, e che sono il fulcro di un programma di appuntamenti che comprende letteratura, musica, incontri e laboratori didattici. Mario Sironi e le arti povere – Assenso e dissenso (a cura di Andrea Bruciati) è il titolo dell’esposizione che sarà aperta dal 23 luglio al 3 settembre a palazzo De Sanctis. L’esposizione vuole raccontare una continuità dialettica fra i due periodi storici diversi, secondo una prospettiva concettuale eterodossa che fa propria anche la similarità di alcuni mezzi espressivi (disegni, collage, fotografie per una riduzione minima del linguaggio). Artisti selezionati: Giovanni Anselmo, Alighiero Boetti, Pier Paolo Calzolari, Mario Ceroli, Luciano Fabro, Jannis Kounellis, Paolo Icaro, Fabio Mauri, Mario Merz, Marisa Merz, Giulio Paolini, Pino Pascali, Gianni Piacentino, Michelangelo Pistoletto, Emilio Prini, Gian Emilio Sansonetti, Gilberto Zorio. A palazzo Clemente, invece, nello stesso periodo si potranno ammirare spazi dedicati ad artisti  come Carla Accardi, Franco Angeli, Manfredi Beninati, Bizhan Bassiri, Luigi Boille, Thomas Braida, Mario Ceroli, Claudio Cintoli, Antonio Corpora, Patrizio Di Massimo, Tano Festa, Luca Francesconi, Giulio Frigo, Marco Gastini, Sophie Ko, Renato Mambor, Gian Marco Montesano, Marco Neri, Nunzio, Mimmo Paladino, Paolo Pretolani, Vettor Pisani, Oscar Contreras Rojas, Mimmo Rotella, Arcangelo Sassolino, Ettore Spalletti, Giuseppe Stampone, Giulio Turcato e Vedovamazzei. Inoltre, per la sezione Performance, a cura di Pietro Gaglianò, Marco Raparelli e Giuseppe Stampone proporranno Running the fields make some noise, una mostra evento della durata di una serata (il 12 agosto). Per la musica Simona Molinari sarà protagonista del suo omaggio alla Fitzgerald con Loving Ella (l’11 agosto sempre in piazza Arlini). Nel programma trovano spazio anche la musica classica (a cura di Roberto Marini) con l’Hermione ensemble, che si esibirà il 5 agosto e l’enogastronomia con una serata dedicata alla Panarda, l’antica tradizione abruzzese del pasto luculliano con decine di portate (10 agosto). Con il patrocinio e il contributo di Mibact (Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo), Regione Abruzzo, Provincia di Teramo, Comune di Castellalto, Consorzio dei Comuni B.i.m., Camera di commercio di Teramo, Fondazione Tercas, Gruppo Falone, Lea & Flò. Tutte le serate si svolgono in piazza Arlini.

Cinema a Rocca San Giovanni

Domenica 6 agosto nella suggestiva Piazza degli Eroi di Rocca San Giovanni alle ore 21,30 presentazione del film di Ivan Silvestrini 2NIGHT. Sarà presente lo scenografo del film Federico Baciocchi. “2night”, uscito nelle sale lo scorso 25 maggio, vede come protagonisti Matilde Gioli (Il capitale umano) e Matteo Martari (Non uccidere 1 e 2). Il film è prodotto da Controra Film, in co-produzione con Jando Music and Mountfluor Films e in collaborazione con Rai Cinema, e distribuito da Bolero Film. Il film è stato realizzato con il supporto di Mibact – Direzione Generale Cinema e Regione Lazio Fondo Regionale Per il Cinema e l’Audiovisivo, con il supporto di Roma Lazio Film Commission, Ministero Dei Beni e Delle Attività Culturali e del Turismo e Siae Sillumina – Copia Privata Per i Giovani, Per La Cultura. La serata sarà, inoltre, un’occasione per premiare il regista Pierluigi Di Lallo per i successi conseguiti con il suo primo film “Ambo”, proiettato due anni fa sempre in Piazza d’Armi con uno straordinario successo di pubblico. È un venerdì notte a Roma. Il tempo è mite e il popolo della notte è pronto a uscire e a divertirsi. La città si anima e si colora dei neon dei locali, dei fari delle macchine, delle luci che illuminano i più importanti monumenti. In un locale di uno dei quartieri più vivi della città, due sconosciuti s’incontrano. Entrambi hanno circa trent’anni, sono soli e in cerca di qualcuno con cui passare la serata e forse, chissà, anche la notte. Lei chiede un passaggio e lui accetta di accompagnarla in macchina fino all’altro capo della città. Eccoli insieme che si fanno largo attraverso la notte. Lei è il prototipo della ragazza consapevole e autonoma, decisa, in questa serata che anticipa l’estate, a regalarsi una notte di sesso con uno sconosciuto, per poi, domani, continuare, più forte e sicura di sé, la sua vita senza legami. Lui sembra incarnare il trentenne di oggi, piuttosto timido, più calmo e riflessivo e con una strana inquietudine. Per arrivare all’abitazione, i due viaggiano attraverso i diversi quartieri di Roma: da quelli più alla moda, densi di locali, ai più residenziali, al centro storico, fino ad arrivare ai quartieri più periferici. Una volta giunti nelle vicinanze di casa di lei, i due non riescono però a trovare parcheggio. Più il tempo che sono costretti a trascorrere in macchina e a conversare si dilata, più il destino di quella notte sembra condurli in una direzione inaspettata… Sarà una notte di solo sesso per poi scordarsi l’uno dell’altra appena dopo o un sentimento nascente e imprevisto cambierà i loro destini? Questo evento, nato dalla stretta collaborazione tra l’amministrazione comunale di Rocca San Giovanni e il cinema CiakCity, conferma la volontà di valorizzare le opere dei giovani artisti italiani che, nonostante spesso fatichino a trovare spazio nella grande distribuzione, meritano di essere visionate.

Ciak Italia! Il cinema italiano ad Alba Fucens

Nello splendido scenario del complesso archeologico di Alba Fucens all’interno dell’Anfiteatro romano, in programma a partire da domani, Martedì 1 Agosto, quattro serate con ingresso libero per rendere omaggio ad alcuni illustri maestri del cinema italiano. Alcune pellicole proposte sono conservate, restaurate e digitalizzate dalla Cineteca dell’Aquila “Maria Pia Casilio”. L’Istituto Cinematografico dell’Aquila “La Lanterna Magica” sarà presente dunque all’interno di una sezione cinematografica inserita in un cartellone ricco di eventi artistici che prevede concerti di musica classica ed alcuni grandi eventi musicali. Gli operatori culturali della “Lanterna Magica” forniranno inoltre tutto il supporto tecnico per l’ottima riuscita delle proiezioni in alta definizione. Non mancherà naturalmente uno sguardo attuale con riferimenti e riflessioni sulle nuove frontiere del nostro cinema; in particolare nell’ultimo appuntamento è prevista la proiezione del film Il volto di un’altra di Pappi Corsicato (Italia, 2013). Il lungometraggio vede tra gli interpreti il bravissimo e promettente attore avezzanese, Lino Guanciale. L’evento estivo denominato Festival’Alba è promosso ed organizzato dall’Associazione culturale Harmonia Novissima e vede la presenza del MIBACT/Beni e Attività culturali e del Turismo, della Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio dell’Abruzzo e del Polo Museale dell’Abruzzo con il Patrocinio del Comune di Avezzano e della Regione Abruzzo.

A Casalbordino presentazione de “Il Fiore d’Oriente”

Giovedì 3 Agosto, con inizio alle ore 21, la Sala intitolata a Mons. Fagiolo (indimenticato vescovo della nostra diocesi) della Basilica Santa Maria dei Miracoli a Casalbordino ospiterà la presentazione di IL FIORE D’ORIENTE, alla presenza dell’autore Luca Di Francescantonio. Interverranno Don Michele Di Lorenzo e la giornalista Clara Labbrozzi. Fiore D’Oriente è una raccolta di poesie. Si descrive la Passione ed è come lo sguardo di una persona che rimane nella pelle, come i fiori e il tempo che rimangono ancora intatti, come la bellezza che è assoluta e che non può essere cancellata. Ed è tutto quello che la Passione porta: i segni, i brividi, i sussulti e, anche, le ferite, senza trovare fine, perché la bellezza non ha mai fine. Mai. Ed è Passione che rimane ossessione e spirito. Che non chiede, ma a cui rispondi. Che ti fa guerriero e che rende l’uomo Uomo. Sotto ogni sole, sotto ogni tempesta.  Luca Di Francescantonio è un  Graphic designer, classe 1976. Come pubblicitario e illustratore ha progettato marchi per i suoi clienti in territorio abruzzese, con stile classico ed elegante, rientrando anche nelle selezioni internazionali del Best Brand Award 2015. Ha curato per sette anni l’evento di (Con)Fusioni, l’inusuale mostra dell’incompiuto di arte contemporanea, a Lanciano. La serata, con il patrocinio del Comune di Casalbordino, è inserita nell’ambito di “Trabocchi Libri e Rose” di Meta Edizioni. Sarà la seconda delle “Tre serate letterarie” dell’Associazione Culturale Nuovo Umanesimo, iniziato il 27 luglio con la presentazione del romanzo PER SEMPRE della prof.ssa Simona Andreassi e che si concluderà il 22 Agosto, sempre alle 21, presso l’Hotel Calgary a Casalbordino Lido con PATAMACCHINE, le storie fantastiche che ci presenterà l’autore (già in passato gradito ospite dell’Associazione) Gianluca Caporaso.