Pescara, incastrato dalle telecamere autore di colpi in centro

Nella notte a cavallo tra mercoledì 26 luglio e giovedì 27 scorsi sono stati consumati a raffica diversi furti, tentati e consumati, nel pieno centro cittadino. I reati avevano interessato una decina di negozi nella zona tra corso Umberto I, piazza Sacro Cuore e corso Vittorio Emanuele.
Tra gli esercizi visitati vi erano il bar Chicoff, Golden Point, Intimissimi, Nero Giardini, Erbolario e O Bag. In 3 casi il malfattore era riuscito a forzare le porte di ingresso ed a penetrare nei negozi asportando il fondo cassa. In altri 7 casi, invece, il malintenzionato non era riuscito ad accedere, limitandosi, a seguito del tentativo di effrazione a danneggiare le porte e le serrature.  Sugli episodi sono repentinamente partire le indagini, con i poliziotti della Squadra Mobile che hanno visionato i filmati delle telecamere di videosorveglianza presenti nella zona.

Questa notte la Squadra Volante ha constatato un tentativo di effrazione presso l’enoteca “Rosarubra” sita in via Milano. Poco dopo le ore 5 veniva individuato in Corso Umberto A.M., 62 enne romano residente ad Ariccia (Roma) pluripregiudicato, il quale corrispondeva perfettamente al malintenzionato ritratto nei filmati in questione. Sottoposto a perquisizione, il soggetto è stato trovato in possesso di 7 grimaldelli da scasso in acciaio, chiavi esagonali e punteruoli artigianalmente modificati con il terminale forato (che si allegano in foto) di cui si è avvalso per compiere la raffica di furti.

In base alle prime ricostruzioni, pare che A.M. avesse commesso la raffica di furti da solo, giungendo a Pescara alle ore 1 di notte con treno che parte da Roma Termini attorno alle 22. L’uomo aveva recentemente finito di scontare un decennale periodo di detenzione dovuto a molteplici condanne per aver commesso rapine, ricettazioni e furti aggravati, reati tutti commessi nel Lazio. E’ stato, pertanto, denunciato dalla Volante per possesso ingiustificato di grimaldelli ed attrezzi atti allo scasso e per il furti tentati e consumati (compreso quello di stanotte), sui quali vi saranno ulteriori approfondimenti investigativi curati dalla locale squadra mobile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *