Blundo M5S: “troppi ritardi per commissione inchiesta terremoto”

“Sono passati ben duecentosessantaquattro giorni da quando l’aula del Senato ha deliberato l’istituzione della commissione monocamerale d’inchiesta sulla ricostruzione post sisma a L’Aquila ed è inaudito il fatto che continuiamo a non avere nessun cenno di convocazione di questa Commissione che è utile, necessaria, urgente e indifferibile”.

A dichiararlo la parlamentare aquilana del M5S Enza Blundo.

“Se ci sono due Gruppi parlamentari che ancora non hanno dato i nominativi di coloro che dovrebbero far parte  della Commissione – continua l’esponente pentastellata –  sarebbe quanto meno opportuno sapere di chi si tratta.  L’articolo 8 del Regolamento del Senato stabilisce che il Presidente del Senato regola l’attività di tutti gli organi di quest’ultimo, facendo osservare il Regolamento. La mancata nomina dei componenti è riconducibile ai gruppi di nuova costituzione e non è accettabile che resti bloccato l’avvio dei lavori della commissione d’inchiesta. Poiché siamo arrivati alla pausa estiva, ci aspettiamo che alla ripresa dei lavori d’aula, sia dato il via alle nomine della commissione d’inchiesta sulla ricostruzione di L’Aquila” – conclude Blundo.