Rocca Pia, i vincitori del Premio De Meis

Raffaele Santini, con la poesia ” Tu, che ne sa”; Ireneo Recchia con la poesia “La mmidie”; Claudio Sermiento con la poesia “La cecatrice” sono nell’ordine i primi tre classificati del “Premio De Meis”, svoltosi a Rocca Pia e giunto alla sua quarta edizione.

Un evento che negli anni è cresciuto anche grazie al lavoro di volontari che con passione e dedizione organizzano questo Premio dedicato alla poesia dialettale abruzzese.

In questa quarta edizione non potevano mancare premi speciali: uno in memoria di Flora Ventura, vinto da Mirella Tucci con la poesia “Da Rocca Pie a Flurine” e l’altro in memoria di Fabrizia Di Lorenzo, giovane ragazza di Sulmona scomparsa nel tragico attentato di Berlino. Quest’ultimo premio è stato assegnato al poeta Evandro Gay che ha voluto ricordare Fabrizia con la poesia “La l’utema Natale”. I famigliari della ragazza hanno partecipato all’evento consegnando di persona la targa al vincitore. Grande commozione in sala soprattutto durante la lettura della poesia dedicata alla giovane sulmonese.

Altalena di emozioni con la chitarra dell’etnomusicologo Pasquale Di Giannantonio che ha fatto da cornice ad una serata che rimarrà impressa nei ricordi di molte persone.

“Stiamo lavorando per far crescere questo Premio ed ogni anno troviamo nuovi stimoli per continuare a farlo – dichiara il designer Gaudenzio Ciotti, che da due anni affianca Daniela D’Alimonte (Direttore Artistico) e Pasquale Berarducci (Consigliere Comunale) nell’organizzazione del Premio -. Fortunatamente l’amministrazione del nostro Comune ha capito che il Premio De Meis è uno degli ultimi baluardi contro la globalizzazione culturale che sta cannibalizzando le nostre società. Ogni anno il Sindaco Mauro Leone ci chiede di continuare a promuovere il dialetto abruzzese proponendo sempre qualcosa di nuovo ed originale. Nel nostro piccolo ci stiamo riuscendo grazie anche al confronto e al supporto di persone che amano la nostra Regione e si mettono in gioco in maniera propositiva per far crescere il Premio De Meis.”

La giuria del premio è stata presieduta da Vito Moretti.