Carcere di Lanciano: stato di agitazione degli agenti penitenziari

Le rappresentanze sindacali della Uil Sappe, Osapp, Cnpp e Sinappe della Casa Circondariale di Lanciano dopo aver proclamato lo stato di agitazione il 12 setembre scorso, hanno indetto l’astensione dalla mensa di servizio dal 16 al 18 prossimi.

La protesta è stata volutamente limitata nel tempo per dare all’amministrazione i tempi tecnici di valutare le recriminazione presentate e che riguardano:

• un intervento teso a ridurre le tipologie di detenuti presenti a Lanciano;

• l’aumento di personale a Lanciano; una drastica riduzione delle sezioni detentive. E’ stato inoltre chiesto un incontro urgente con il Prefetto di Chieti, Antonio Corona, per valutare le ricadute della carenza insostenibile di nuovi agenti per la la sicurezza del territorio e dei lavoratori.

“Chiesto anche un intervento concreto e forte dalla senatrice Federica Chiavaroli, sottosegretario di Stato alla Giustizia, da sempre attenta alle dinamiche degli istituti penitenziari la senatrice è ben a conoscenza delle problematiche della Polizia Penitenziaria di Lanciano”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *