Furto aggravato e incendio doloso, un arresto a Vasto

Ieri sera intorno alle ore 20, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Vasto, traevano in arresto, in flagranza di reato, V.F. teramano di anni 42, per furto aggravato ed incendio doloso.

L’operazione è scattata alle ore 16:45 circa, quando presso l’area di servizio “ENI” di Corso Mazzini, a Vasto veniva data alle fiamme una pompa erogatrice di benzina. Immediatamente si portavano sul posto una pattuglia dei Carabinieri ed una squadra dei vigili del fuoco. Fortunatamente le fiamme venivano immediatamente domate prima dal titolare dell’esercizio e, successivamente, dagli idranti dei vigili del fuoco escludendo così che si potesse generare una esplosione di rilevante entità con conseguenze imprevedibili. 

Nel frattempo, i carabinieri acquisivano le immagini dal sistema di video-sorveglianza  dell’area di servizio per mezzo delle quali i militari identificavano l’individuo responsabile del delitto e inoltre verificavano le azioni compiute da quest’ultimo prima e dopo il reato.

In particolare, il V.F.  con una banconota da 20,00 euro erogava a terra della benzina dalla pompa dopodiché,  con un accendino, vi appiccava fuoco. Subito dopo, per assicurarsi la fuga, il malavitoso rubava un motociclo. Ricostruito il tutto, gli uomini dell’Arma, coordinati dal Magg. Amedeo Consales, si mettevano alla ricerca dell’uomo, interessando tutte le pattuglie dislocate in Vasto e nell’alto vastese. L’azione permetteva, qualche ora dopo, a Gissi, di individuare e trarre in arresto il V.F. il quale si trovava ancora a bordo del motociclo rubato.

Informato il P.M. di turno presso la Procura della Repubblica di Vasto, V.F. è stato tratto in arresto ed associato alla Casa Circondariale di Vasto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *