Da Campotosto a Foggia: torna il ‘Cammino del Tratturo Magno’

Da 11 anni camminano allo scopo di poter recuperare e valorizzare il Tratturo Magno e di tutta la rete dei Regi Tratturi, beni comuni intorno cui ricostruire il tessuto sociale delle aree interne di Abruzzo, Molise e Puglia. L’iniziativa intende contribuire a promuovere, a stimolare e a rafforzare la resilienza delle comunità locali che vivono lungo il Tratturo perché si avviino nuove attività sociali, economiche e culturali intorno a questo bene comune, per la felicità e il benessere delle persone e il rilancio socio-eco-sostenibile dei territori attraversati. A distanza di anni diverse attività sono state avviate e si parla sempre di più di “transumanza” e di Tratturi. 

Anche quest’anno torna il cammino lungo il Tratturo Magno. Si partirà due giorni prima della data tradizionale del 29 settembre, San Michele. Il 27 settembre alle 9 inizierà infatti la transumanza con il primo gregge da Campotosto, per solidarietà con  i territori montani più colpiti dalla sequenza di terremoti e dalla disastrosa nevicata di gennaio scorso.

“Con questo gesto vogliamo ricordare con semplicità che tra i settori più colpiti dall’emergenza, c’è il settore della zootecnia locale con problemi gravi e ancora irrisolti come l’indisponibilità di stalle per affrontare l’inverno – spiegano gli organizzatori -. Il 29 settembre, alle 9, saremo con il nostro stazzo e le nostre pecore sul Piazzale di S. Maria di Collemaggio per proseguire verso Foggia, in un percorso di oltre 260 chilometri. 12 tappe complessive, una staffetta di 12 pastori con le loro greggi, camminatori che vengono da diverse regioni italiane e da paesi europei, uniti dalla passione per la nostra storia e i nostri panorami. Torniamo tutti in cammino verso un futuro più sostenibile da riscoprire camminando… perché i Tratturi siano un bene comune da vivere, camminare, e di cui prendersi cura ogni giorno dell’anno. Tracturo3000 ringrazia i numerosi Sindaci e Comuni, Associazioni e proloco locali che hanno collaborato e collaboreranno alla realizzazione di questa iniziativa culturale senza fini di lucro”.

L’iniziativa, che si svolge senza alcun finanziamento pubblico né privato, è organizzata dal gruppo Tracturo3000 con il  patrocinio del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati e vede coinvolti sindaci e Comuni, le Associazioni e le Pro Loco. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *